Aset spa: ‘Nessuna bolletta gonfiata. Il calcolo della Tari rispetta la normativa di settore’

Il calcolo della tassa sui rifiuti Tari è stato effettuato rispettando alla lettera le regole dello specifico decreto presidenziale, il Dpr 158/99. Aset spa vuole dunque tranquillizzare i cittadini riguardo al dibattito sulle presunte bollette gonfiate: nessuna anomalia nelle cifre delle fatturazioni.

Nello specifico il tributo in questione si compone di due componenti principali: una quota fissa, che è calcolata in relazione alla superficie complessiva dell’immobile, e una quota variabile determinata in relazione al numero dei residenti.

Nei Comuni dove Aset Spa è il gestore del servizio, la quota variabile della tariffa è calcolata una sola volta per ogni abitazione, a prescindere dal numero di pertinenze a essa collegate.

La superficie occupata dalle pertinenze di qualsiasi tipo (cantine, soffitte, garage e altro) è infatti sommata alla superficie dell’abitazione principale.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2017 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*