Fanesi: ‘Danni da maltempo a Fano, al via iter per le richieste’

In relazione ai danni provocati dal forte maltempo che si è abbattuto sulla città di Fano nei giorni del 9 e 10 luglio scorsi, la Regione Marche ha comunicato di aver avviato con il corrispettivo Dipartimento di Protezione Civile la ricognizione dei danni. Il Comune di Fano, pertanto, avvisa quanti abbiano subito danni alle attività economiche e produttive ed alle proprietà private di presentare le richieste, indirizzate al Sindaco, direttamente all’Ufficio protocollo – aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00, il martedì e il giovedì anche dalle 15:30 alle 17:30- o inviare una pec a [email protected] completa di generalità – dati anagrafici del richiedente, compreso recapito telefonico ed eventuale indirizzo di posta elettronica-, la descrizione con la quantificazione e localizzazione del danno subito, eventuale documentazione fotografica del danno. Il termine massimo per per far pervenire tali comunicazioni è martedì 23 luglio 2019 alle ore 12:00.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare, dalle ore 09:00 alle ore 12:00, i numeri telefonici 0721 887 304 – 0721 887 217 – 0721 887 204 – 0721 887 518. Ne dà comunicazione l’assessore alla Protezione civile e vicesindaco Cristian Fanesi.
Inoltre è stata prorogata la chiusura dell’uscita della superstrada anche per giovedì 18 luglio, dalle 9 alle 20 e venerdì 19 luglio, dalle 9 alle 18, a causa del maltempo che ha colpito la città di Fano nei giorni scorsi. A tal motivo la ditta non è riuscita a completare in tempo tutte le lavorazioni propedeutiche alla cantierizzazione stradale della SS73bis, direzione Fano, nonostante il potenziamento delle risorse e dei mezzi messi in campo per recuperare i giorni di fermo delle attività.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.