Fano, sosta blu: attivata app gratuita myCicero. Permetterà di pagare solo il tempo effettivo del parcheggio

Risparmia tempo e denaro chi utilizzi myCicero per pagare la sosta blu. Aset spa ha infatti attivato dall’8 luglio scorso questa nuova applicazione gratuita per la telefonia mobile: «Permette di pagare solo per la durata effettiva del parcheggio, non un centesimo in più», ha spiegato il presidente della società per i servizi, Paolo Reginelli, durante l’incontro di presentazione stamane in Municipio.

«Con questo sistema – ha proseguito Reginelli – si elimina la ricerca spasmodica delle monete per il parcometro, attivando e terminando la sosta attraverso un telefono cellulare o uno smartphone. Si tratta quindi di una modalità innovativa e più matura nella fornitura di servizi ai cittadini. myCicero è facile da utilizzare, io stesso ho scaricato l’applicazione proprio stamane». Tra i vantaggi per gli automobilisti c’è anche la rapida individuazione dell’area blu più vicina, insieme con la possibilità di prolungare la sosta, nel caso gli impegni durino più del previsto, ricorrendo alla app ed evitando di conseguenza le corse per tornare al parcometro nel tempo utile a scongiurare sanzioni. myCicero permette inoltre di richiedere fattura per le soste effettuate nel mese e, come già accennato, di pagare solo l’utilizzo effettivo, fatta eccezione per il tempo minimo obbligatorio che a Fano è di 30 minuti.

All’incontro di stamane ha inoltre partecipato il sindaco Massimo Seri, il quale ha evidenziato come l’innovativa applicazione sia stata attivata dopo «che la giunta comunale ha adottato nel marzo scorso una specifica delibera». Matteo Garavini di myCicero e Giovanni Corigliano, dirigente di Aset spa, hanno invece fornito una serie di indicazioni pratiche su come iscriversi alla piattaforma, su come debba essere attivata la sosta e su quali siano le modalità di pagamento. L’addebito può avvenire ricorrendo a un credito precaricato, il cosiddetto borsellino, valido per tutti i parcheggi aderenti al circuito e per altri servizi messi a disposizione dalla app. Gli accertatori della sosta disporranno invece di un’altra applicazione per riconoscere, attraverso la targa, chi abbia utilizzato myCicero oppure abbia fatto il furbo.

Tutte le info sul sito www.mycicero.it. Dal settembre prossimo, sempre con myCicero, sarà possibile ottenere i permessi giornalieri di accesso alla Ztl. Entro agosto, infine, sarà attivata un’altra app per la sosta a pagamento (EasyPark), a sua volta già presente in numerose altre città italiane. «Si potrà così scegliere il gestore più confacente alle diverse esigenze», ha concluso Reginelli.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.