La ColleMar-athon 2017 “corre incontro” alle popolazioni colpite dal terremoto

Se dal giorno della sua prima apparizione sulle scene si è sempre chiamata “Maratona dei Valori”, un motivo ci sarà. La ColleMar-athon, che tra poco più di due settimane tornerà protagonista per la 15esima volta consecutiva (850 gli iscritti ufficiali ad oggi) con i suoi 42,195 chilometri da Barchi a Fano, manterrà fede a quello che da sempre è l’elemento che la contraddistingue, ovvero il portare avanti valori che vanno aldilà di quelli prettamente sportivi.

 

La solidarietà, infatti, è da sempre il motore trainante di quella che, oltre ad essere una competizione sportiva, è una manifestazione in grado di amalgamare e integrare tra loro paesi, frazioni, realtà umane e sociali apparentemente distanti che si uniscono per creare un qualcosa di magico ed irripetibile.

Il comitato organizzatore quest’anno si è voluto superare: era impossibile infatti restare indifferenti ai fenomeni sismici che hanno colpito le Marche tra agosto e ottobre del 2016 ed è proprio da questa voglia di fare del bene che è nata “We Run to Help, noi corriamo per aiutare”, una lotteria di solidarietà partita le scorse settimane e che terminerà domenica 7 maggio alle 14.00quando, nel villaggio gara allestito al Porto Turistico Marina dei Cesari, sarà effettuata l’estrazione dei biglietti vincenti.

L’intero ricavato dalla vendita dei biglietti sarà devoluto al comune di Valfornace in provincia di Macerata (comune nato dalla fusione tra Fiordimonte e Pievebovogliana), rappresentato da Sandro Luciani (ex sindaco di Pievebovigliana), frazione quasi completamente distrutta dal sisma che in questi giorni, con tenacia e forza di volontà, sta cercando di ripartire.

“Il nostro obiettivo – dicono i promotori di questa iniziativa che è al suo debutto assoluto – è proprio quello di permettere agli abitanti di Pievebovogliana di ripartire attraverso la realizzazione di una ‘Ciclostazione’, ovvero un punto informativo nei pressi della locale pista ciclabile che possa servire anche per far ripartire il turismo”.

I biglietti (2,50€) si possono acquistare attraverso la Proloco Fanum Fortunae, il gruppo podistico Fano Corre, l’Hotel Augustus-Casa Nolfi, L’Oro di Babet, Profumeria Taussi e gli organizzatori ai seguenti numeri: 348.0621506, 338.1222694 e 347.4745485. 20 i premi messi in palio: si va da cesti di prodotti tipici a confezioni di vini, fino a voucher viaggio e soggiorni in spa, il tutto grazie alla collaborazione delle tante aziende che da anni appoggiano la ColleMar-athon: LC spa, Eden Viaggi, Pedini Cucine, Castello di Montegiove, Artigiana Vasai, L’Oro di Babet, Alluflon, Marini Ciclo Sport, Cantina Terracruda, Cantina Bruscia Vini, Taussi Profumi, Magrabò, Bricocenter, Pada Engineering srl, Farmacia Scarponi, Azienda Agraria Guerrieri, Auchan.

Ma la lotteria We Run to Help non è l’unica iniziativa che fa della ColleMar-athon un evento unico nel suo genere. Durante il week end del 6 e 7 maggio, infatti, l’intero villaggio gara al Porto Turistico farà da “casa base” alle tante associazioni che orbitano attorno alla Maratona dei Valori come Avis, Aido, Telethon, Unicef e Urukundo, onlus che avranno così la possibilità, attraverso propri volontari e testimonial, di sensibilizzare e fare promozione su temi sempre attuali come la donazione del sangue, la donazione di organi, la ricerca e le condizioni di vita precarie dei bambini africani.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2017 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*