Si alza il sipario sul Carnevale 2018: protagonisti musica e cultura

Sarà il Carnevale della musica grazie agli speaker di RTL la radio più importante d’Italia e della Cultura con un gigante di cartapesta interamente dedicato a Gioacchino Rossini, in occasione dell’anno Rossiniano. Sarà il Carnevale dello sport e della solidarietà con l’esibizione delle nazionali di calcio amputati italiana, turca e francese, sarà il Carnevale del Getto, con il lancio costituito dal 100% di cioccolata. Sarà il Carnevale delle tradizioni riscoperte, come la storica maschera “el Vulòn”, che dopo tanti anni ritorna ufficialmente su viale Gramsci sotto forma di carro. La città della Fortuna è pronta a trasformarsi nella Città del Carnevale, in programma per le domeniche del 28 gennaio, 4 e 11 febbraio.

Lo scorso anno – spiega la presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli – ci è servito per capire bene gli ingranaggi di questa grande macchina che è il Carnevale di Fano e nonostante ci sia stato il boom di presenze in tutte e 3 le domeniche di sfilate, da oggi in poi si può solo migliorare. Dopo aver sistemato i conti dell’Ente, quest’anno possiamo finalmente dire di aver costruito una bella base dove poggiare saldamente i piedi. Adesso non ci resta che mettere le ali e spiccare il volo”.

Una base solida, dal respiro sempre più nazionale, come certifica la collaborazione con i personaggi di RTL 102.5 che saranno ospite durante la prima domenica di sfilate. Fernando Proce, Francesca Cheyenne e il Conte Galè, oltre a presenziare per tutta la giornata sui carri, faranno un djset spettacolo alle 18 in piazza XX Settembre. Speaker che in questi giorni che precedono la manifestazione, hanno già iniziato a parlare del grande evento fanese, lanciandolo di fatto in tutta Italia. Un Carnevale sempre più aperto ad altre realtà e collaborazioni come quella con Pesaro, per la realizzazione del Carro di prima categoria, “La Calunnia è un venticello”, di Pierluigi Piccinetti, dedicato al grande Gioacchino Rossini, per celebrare così l’anno Rossiniano e dare ulteriore peso culturale all’evento. O come la collaborazione con aziende private, storiche del territorio, come il Pesce Azzurro che, ricordiamo, ha realizzato a proprie spese uno splendido carro.

Il Carnevale di Fano – sottolineano dalla vicepresidenza del Consiglio Regionale delle Marche – è l’espressione autentica della cultura cittadina per la sua grande capacità di riscoprire la tradizione e la creatività che tanti abili Maestri carristi hanno preservato e promosso nel tempo. Per il suo forte appeal, il Carnevale è ampiamente promosso su #Destinazione Marche: la piattaforma regionale d’avanguardia che rappresenta la punta di diamante di promozione del sistema turistico marchigiano. Il Carnevale rappresenta, infatti, un volano importante per il turismo regionale grazie alla sua immagine di successo che riesce a varcare i confini nazionali. Il Carnevale di Fano è anche un’occasione straordinaria per scoprire e apprezzare le bellezze che offre il nostro meraviglioso territorio. L’impegno della Regione Marche è quello di preservare la tradizione del Carnevale più antico e dolce d’Italia e costruire il Carnevale del futuro sempre più rivolto a bambini e famiglie.”

Ritengo che il Carnevale sia un grandissimo patrimonio per la città di Fano – aggiungono dal consiglio Regionale delle Marche – e penso che la Regione, che crede fortemente in questa manifestazione, lo abbia ampliamente dimostrato con il supporto dei finanziamenti che ha concesso. Auspico pertanto che la partecipazione da parte dei fanesi a questa edizione sia degna del valore che l’evento porta in sé, come forte attrazione per i turisti e come volano per l’economia del territorio. Occorre però investire maggiormente nell’internazionalizzazione dell’evento: portiamo il carnevale di Fano fuori dai confini nazionali! Se ci sono le condizioni per farlo, credo che questo sia il prossimo importante obiettivo su cui puntare”. Ricordiamo inoltre che grazie anche alle risorse messe a disposizione dalla Regione Marche, l’edizione 2018 del Carnevale di Fano rimarrà gratuita.

Sta diventando sempre di più il Carnevale delle collaborazioni – affermano dall’amministrazione comunale – e questo fatto, si sposa alla perfezione con l’ideologia della manifestazione e anche con quella dell’amministrazione comunale. In un periodo storico come quello che stiamo vivendo, riuscire a creare rapporti del genere, è fondamentale per ottenere un risultato ottimale. Quest’anno più che mai, grazie al lavoro di tutti, si è riusciti a coniugare istituzioni, associazioni, aziende private e scuole, una rete di lavoro allargata che sta collaborando costantemente e che sono sicuro porterà grandi frutti”.

Verrà rinnovata e potenziata la collaborazione con le scuole fanesi perché, oltre alle classiche e bellissime mascherate che solcheranno viale Gramsci, realizzate dai giovani studenti della città, quest’anno il Liceo Nolfi – Apolloni, ha dato il via ad una collaborazione che ha trasformato gli studenti in carristi, portandoli alla realizzazione di un nuovo carro di seconda categoria. L’edizione 2018 del Carnevale, ha cercato inoltre di dare lustro nuovamente alle proprie maestranze con la realizzazione di 4 nuovi carri: 1 di prima categoria (“La Calunnia è un venticello”) e 3 di seconda categoria (“Pesce Azzurro Show”, Giovani: colore e motore del mondo”, “el Vulòn”). E sarà proprio el Vulòn in carne ed ossa, uno dei protagonisti del Carnevale 2018. La maschera, interpretata dall’attore Geoffrey Di Bartolomeo, sarà presente su viale Gramsci durante le 3 domeniche mattina durante il Carnevale dei Bambini: racconterà ai più piccoli la storia della manifestazione e li farà “sbirciare” all’interno dei carri posizionati lungo il percorso. El Vulòn, per la prima volta dopo tanto tempo, avrà anche le sembianze di un carro, disegnato dalla geniale matita di Mauro Chiappa e realizzato assieme all’associazione Fantagruel. Carro che vedrà el Vulòn spadroneggiare in piedi sopra l’Arco d’Augusto e contornato da alcuni quadri raffiguranti il disegno originale datato 1951 di Rino Fucci. Grazie a questo connubio, el Vulòn potrebbe tornare ad essere la maschera ufficiale del carnevale di Fano, con lo scopo di prendere il proprio posto nell’olimpo delle maschere italiane alla stregua delle più blasonate Arlecchino, Pulcinella, ecc.

Carnevale 2018 sarà ovviamente sinonimo anche di solidarietà. Come lo scorso anno, grazie alla collaborazione virtuosa tra l’onorevole Lara Ricciatti, Laura cecconi Presidente della mensa di San Paterniano e l’Ente Carnevalesca, alcuni gruppi di bambini, genitori e insegnanti provenienti dalle zone terremotate di Amandola, Montefortino e San Severino, potranno passare una giornata di festa e spensieratezza al Carnevale di Fano ospitati in palchi a loro dedicati da dove seguiranno la sfilata in sicurezza, questo dopo il pranzo messo a disposizione dalla Mensa di San Paterniano. Solidarietà che tornerà protagonista con la classica “Lotteria del Carnevale 2018”, che anche quest’anno metterà in palio un grande primo premio totalmente offerto dalla concessionaria Rondina Auto di Fano, situata in via delle Querce 2. Il fortunato vincitore porterà a casa una Renault Clio Zen 1.2.

Anche il sociale sarà come al solito uno dei temi fondamentali dell’evento. Durante le 3 domeniche di sfilata, saranno presenti i Clown Dottore, impegnati quotidianamente a rendere meno triste la permanenza dei bambini ricoverati negli ospedali italiani e il movimento “Free Hugs”, abbracci gratis, iniziativa nata a Sydney, oramai famosa in tutto il mondo, che regala letteralmente abbracci ai passanti. Il sociale e lo sport corrono di pari passo grazie al Carnevale di Fano. Quest’anno si disputerà infatti la prima edizione della “Coppa della Fortuna” (2 e 3 febbraio) torneo internazionale di calcio amputati che vedrà protagoniste allo stadio Mancini di Fano, le nazionali italiana, francese e turca. Sport che tornerà protagonista l’ultima domenica dell’evento (11 febbraio) con il trofeo Gymnestrada a cura della Federazione Ginnastica Italiana e Olympia Ginnastica Cuccurano. Dopo il grande successo dello scorso anno, l’appuntamento per il 2018 vedrà la presenza anche di numerose delegazioni provenienti dall’estero.

L’edizione 2018 avrà infatti un respiro anche internazionale e non solo europeo. Domenica 11 febbraio alle 12 in piazza XX Settembre si svolgerà il Gran Caribe Cuban Show con ospite d’eccezione, Efrain Sabas, direttore artistico del Carnevale dell’Habana. L’edizione 2018 del Carnevale di Fano riproporrà nel periodo carnascialesco anche alcuni eventi molto apprezzati nello scorso anno come le maschere in Sup che torneranno protagoniste domenica 4 febbraio, a cura di MareDentro e circolo Windsurf Sassonia, o come gli amici a 4 zampe, i quali quest’anno parteciperanno al Gran Can Can di Carnevale. Anche appuntamenti culturali molto seguiti e già rodati verranno riproposti come la Mostra Concorso Fotografico Nazionale del Carnevale di Fano, Riti, Costumi e Immaginario a cura di Centrale Fotografia.

I Carri e le Mascherate 2018

1^ Categoria

TITOLO: LA CALUNNIA E’ UN VENTICELLO”

Progetto: Pierluigi Piccinetti

Realizzazione: Associazione Carristi Fanesi

In occasione delle celebrazioni nazionali rossiniane per il 150° anniversario della sua morte, viene realizzato questo carro allegorico che vuol rendere onore al grande compositore Gioacchino ROSSINI e nello stesso tempo, con bonaria ironia, intende sottolineare un noto aspetto della sua personalità consistente nell’amore non nascosto per la buona cucina, infatti le caricature dell’epoca lo “calunniavano” rappresentandolo grasso a dismisura a causa dei suoi peccati di gola.

TITOLO: “LA GAZZA LADRA – Made in Italy…..CIAONE! ”

Progetto: Angherà Matteo

Realizzazione: Associazione Carristi Fanesi

Il MADE IN ITALY è in pericolo!!! Le grandi potenze mondiali fanno a gara per chi riesce a carpire i segreti dei nostri prodotti più preziosi. La GAZZA LADRA, attratta dal luccichio degli ori del nostro made in Italy gastronomico, deruba gli chef italiani dei prodotti più preziosi delle nostre tavole italiane che tutto il mondo ci invidia. Armati di coltelli pentole e mattarelli cercano di cacciar via queste “ladre” golose … riusciranno nell’impresa e a difendere il nostro caro MADE IN ITALY ?

TITOLO: VACANZE…RENZIANE – Crisi all’italiana

Progetto: Mariotti Ruben Eugenio

Realizzazione: Associazione Carristi Fanesi

L’ex Presidente del Consiglio, dopo la pesante sconfitta al Referendum Costituzionale e la caduta del suo governo decide di concedersi un pò di vacanza e di relax. Parte con la sua fiammeggiante Ferrari per un lungo viaggio che lo porterà a vivere nuove…. avventure in lontani luoghi esotici. Ma non parte da solo, porta con sé la sua fedelissima compagna di viaggio che saprà consolarlo e fargli dimenticare i dispiaceri.

Mentre due noti personaggi della politica festeggiano la vittoria sulle loro rombanti auto sportive d’epoca, l’Italia e le sue damigelle, dall’alto guardano perplesse e preoccupate chiedendosi se tutto ciò era davvero necessario.

TITOLO: “”SALDI DI FINE STAGIONE”, Prodotti Made in Italy esposti in svendita al miglior offerente

Progetto e realizzazione: Paolo Furlani

Da una grande cesta posta frontalmente alla base del carro allegorico, emergono elementi che rappresentano diversi settori di produzioni italiane: prodotti alimentari, sportivi, beni artistici del nostro territorio, ecc.

Tutto ciò in procinto di essere svenduto al miglior offerente… la Cina.

Al centro del carro, di fronte all’imponenza del Palazzo Ducale di Urbino, la Statua di Raffaello, triste, si guarda intorno: vede le sue opere sfuggire via dall’Italia poiché acquistate a prezzi scontati dal mercato cinese in via di sviluppo.

2^ Categoria

TITOLO: El Vulòn
Bozzetto e realizzazione – Mauro Chiappa – Fantagruel

La figura del Vulòn torna protagonista e si riprende il posto che gli spetta nell’olimpo delle maschere carnascialesche. Il Vulòn spadroneggia in piedi sull’Arco d’Augusto, contornato da alcuni quadri raffiguranti la maschera originale realizzata dall’artista Rino Fucci nel 1951.

El Vulon è un’antico spadaccino, armato si di spada ma che finge di suonare il liuto mentre in realtà è tutto intento a guardarsi intorno furbesco.

TITOLO: Re Sole, Re Carnevale (Omaggio a Torelli) o se volete più semplicente Re Sole
Bozzetto e realizzazione – Giox – Fantagruel

Carnevale Sole e Mare.  Un carro allegorico di apertura che vuol celebrare e coniugare le eccellenze di Fano (Carnevale e Mare) in un gioco anfibologico di rimandi tra Soli Carnevali e Re.  Una girandola scenografica di soli multicolori fa da cornice al Re del Carnevale, alla cui festa partecipa il “grande mago” Giacomo Torelli che fa capolino dalla corona. Piccolo omaggio allo scenografo fanese che lavorò alla corte del Re di Francia Luigi XV ovvero il… Re Sole.

TITOLO: Happy Shoes! (Sciuscià a Trumpland)
Progetto e realizzazione di Mauro Chiappa – Fantagruel

Il Made in Italy in una satira politica nazionale ed internazionale!
Il miliardario Donald Trump, nuovo discusso presidente degli Stati Uniti,  seduto al centro della scena tra grattacieli scintillanti, si fa lustrare le bellissime scarpe, uno dei prodotti di eccellenza dell’industria del lusso italiana, da due moderni sciuscià (omaggio al cinema neorealista): Silvio Berlusconi e Matteo Renzi… padre e figlio della scena politica del Belpaese.

TITOLO: Pesce Azzurro Show
Bozzetto e realizzazione – Mauro Chiappa – Fantagruel

Protagonista del carro è la prosperosa regina Pesce Azzurro, che, vestendo i colori del locale, in sella ad un gigantesco “sardone”, tiene in palmo di mano un cuoco e nell’altra porge il classico vassoio del Pesce Azzurro. Il tutto avvolto da una ruota che, alle spalle della protagonista principale, farà ruotare i valori che l’azienda sostiene in maniera attiva: l’attenzione per l’ambiente, la solidarietà, la pesca sostenibile, alternati dai vasetti di sugo pronto a marchio Cibidamare. Sul carro saranno presenti anche alcune cartoline “vintage” che ritrarranno oltre la sede principale di Fano, anche gli altri punti di Senigallia, Cattolica, Rimini, Milano Marittima, il ristorante galleggiante Scimitar e San Benedetto del Tronto

TITOLO: I giovani: motore e colore del mondo
Progetto e realizzazione – Lorenzo Furlani – Liceo Nolfi/Apolloni

Il Carnevale si contraddistingue come evento satirico-allegorico, che offre spunti di riflessione sui costumi e vizi della società nella quale si svolge. Per questo, Lorenzo Furlani (5A Apolloni), lo studente ideatore del bozzetto, ha realizzato un disegno dalla forte spinta satirica, che prova ad avviare un ragionamento sul mondo in cui i giovani vivono. Il tema principale dell’elaborazione grafica è “Giovani: colore e motore del mondo”, interpretato attraverso delle sagome di ragazzi che cavalcano il mondo e prendono il controllo di un pianeta ormai malato, che vomita le sue lordure, ovvero tutto ciò che c’è di sbagliato al suo interno e che provoca malessere sociale. I giovani hanno l’entusiasmo di usare ingranaggi e passioni (il libro, l’energia, il desiderio di stare insieme in modo inclusivo) per comunicare un messaggio di pace e amore. Dalle alte ciminiere delle fabbriche, infatti, non esce fumo nero, ma una massa di colori vivaci che le ricopre ed esplode in simboli pacifici ben riconoscibili.

TITOLO: “È Arabita” Carro allegorico della Musica Arabita
Ideazione e Progetto: Samanta Bartolucci
Anna Mantovani, Daniele Mancini Palamoni e associazione “Carristi Fanesi”

Nata nel 1923 la Musica Arabita è la banda folcloristica del Carnevale di Fano che utilizza strumenti di uso comune, come barattoli di latta, caffettiere, campanacci, bottiglie..chiamati “j batanai” per dare vita ad un’allegra musica.

Mascherate

Titolo: Che Emusion

Progetto e realizzazione: Laboratorio Geniale

Titolo: “Costa Edutainment”

Mascherata realizzata da Officina Operà in collaborazione con Costa Parchi

La Magia del Brodetto

Mascherata formata dal coro degli alunni della Scuola Primaria G. Pascoli
dell’istituto comprensivo Senigallia Centro.

CONTEM……PARADE

L’ Arte Contemporanea al Carnevale

Progetto realizzato dalla 5 A del Liceo Artistico “A. Apolloni” di Fano, Corso Arti Figurative

coordinato dalla Professoressa Paola Mancini

Un grazie a:
Fano città dei bambini e delle bambine.
Scuole primarie: Luigi Rossi, Corridoni, Montessori.
Scuole dell’infanzia Maggiotti, Pie Venerini di Marotta
San Sebastiano Bellocchi

MASCHERATE CHE PARTECIPANO AL CARNEVALE DEI BAMBINI

Partecipazione dei bambini del laboratorio Fano Città delle bambine e dei bambini.

La Magia del Brodetto

Mascherata formata dal coro degli alunni della Scuola Primaria G. Pascoli
dell’istituto comprensivo Senigallia Centro.

La Musica della Pace”

mascherata realizzata dagli alunni di IV^ A e IV^ B della Scuola primaria L. Rossi – Istituto Comprensivo Padalino coordinata dai rispettivi docenti con la collaborazione di Samanta Casalini.

Il Barbiere di Siviglia”

mascherata realizzata dagli alunni delle classi 3^ A e 3^ B della Scuola primaria F. Corridoni e 1^ A -1^ B, 2^ A- 2^ B, 3^ A- 3^ B della Scuola primaria M. Montessori in collaborazione con Chiara Perugini, Emanuela e Barbara Orciani. La partecipazione degli alunni è legata alla nascita di un nuovo laboratorio l’ “Atelier del Carnevale” che ha visto coinvolti anche i genitori e il Liceo Artistico A. Apolloni di Fano con gli alunni della sezione di scenografia.

Le Facce delle Emozioni”

mascherata realizzata dai bambini e genitori della Scuola dell’ Infanzia di M.Maggiotti insieme alle insegnanti con la collaborazione di Chiara Perugini.

Acqua-Aria-Fuoco-Terra”

mascherata realizzata dai bambini e genitori della Scuola dell’ Infanzia S. Sebastiano di Bellocchi coordinata dalle insegnanti e da Barbara Orciani.

Mascherata

realizzata dai bambini e genitori della Scuola dell’ Infanzia Maestre Pie Venerini di Marotta.

Mascherata

realizzata da bambini e genitori dell’Associazione Baby Party Topolino coordinata da Lucia Lucarelli.

Carro di 2^ categoria in collaborazione con Costa Parchi

TITOLO: “COSTA PARCHI EDUTAINMENT”
Realizzazione: Associazione Carristi Fanesi

Sul carro sono presenti alcuni simboli dei quattro parchi tematici: “’ITALIA IN MINIATURA” è rappresentata da uno scorcio dei palazzi veneziani e dal campanile che domina piazza San Marco, un divertente scivolo con un bambino che esprime tutta la sua felicità sono le caratteristiche del parco acquatico di  “AQUAFAN”, e coloratissimi pesci tropicali ricordano  l’“acquario di Cattolica” e infine uno squalo ci porta direttamente al parco “OLTREMARE” di Riccione.

Il carro realizzato grazie al sostegno di Costa Edutainment è un chiaro invito a visitare e scoprire i quattro parchi della Riviera con tutte le loro novità. Vantaggio per i titolari della tessera Ente Carnevalesca di Fano: portando la tessera in uno dei parchi a scelta si avrà diritto ad un ingresso gratuito per un adulto se accompagnato da adulto pagante tariffa intera.
Promozione valida per stagione 2018 e non cumulabile con altre iniziative.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*