Tavolo tecnico sul turismo, Lucarelli: “Lotta all’abusivismo, pianificazione estiva, raccolta dati e rete con gli altri Comuni”

Tavolo Tecnico sul turismo: “Lotta all’abusivismo, pianificazione estiva, raccolta dati, e rete con gli altri Comuni”

La macchina amministrativa è già a pieno regime per quanto riguarda l’organizzazione della stagione 2020 e la progettualità per gli anni futuri. Nella giornata di giovedì, l’assessorato al Turismo ed Eventi del Comune di Fano che vede assessore Etienn Lucarelli, ha indetto un tavolo tecnico al quale hanno partecipato le associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, Cna, Unioncamping, Oasi Confartigianato e Alberghi Consorziati.

Diversi gli argomenti trattati, alcuni dei quali diventeranno concreta realtà già dai prossimi giorni. Come il quartier generale del turismo di viale Cesare Battisti, che si arricchirà anche di nuovo personale rispetto l’attuale formazione e che ospiterà l’ufficio dell’assessore stesso. Il front-office presente, ufficio informazioni aperto al pubblico, e gli uffici presenti, saranno così a disposizione diretta per gli operatori del comparto turistico o commercianti che necessitino di informazioni necessarie per la promozione della città.

Nel tavolo della discussione anche alcuni punti ben delineati come la lotta all’abusivismo del settore ricettivo.

L’assessore ha confermato un giro di vite per tutte quelle strutture che ancora oggi sfuggono al pagamento della tassa di soggiorno,che dai dati attuali risultano essere diverse.

Questa, oltre ad essere una forte richiesta di tutto il comparto produttivo del turismo, attraverso la richiesta delle associazioni di categoria, è una azione che può portare a maggiori investimenti nel comparto, quindi una crescita della città – ha dichiarato l’assessore al Turismo ed Eventi, Etienn Lucarelli. L’evasione della tassa di soggiorno, oltre ad essere moralmente ingiusta nei confronti di coloro che puntualmente versano quanto dovuto, soprattutto le strutture più importanti, è fortemente dannosa per la crescita della città che si ritrova la possibilità di minori investimenti rispetto le altre città d’italia. Questo giro di vite sull’abusivismo, verrà basato sul controllo dei dati derivanti dalla tassa di soggiorno che verranno incrociati anche con le vendite dei canali digitali tipo Booking.com, Tripadvisor, Arb&b ed altri”.

Tra i vari argomenti trattati anche la programmazione delle strategie di marketing. “Partendo dal branding della città e dai suoi cluster già posti in essere lo scorso anno, ci affideremo a professionisti del settore, per condurre uno studio specifico sui principali prodotti della città, sui canali di vendita, sulla loro immagine, sul loro rapporto con gli attori cittadini nella costruzione di attività ed eventi, in modo che la città stessa si senta completamente rappresentata e riesca a promuoversi con una immagine univoca e chiara per tutti: Fano.

Durante la riunione si è ovviamente parlato della programmazione di manifestazioni estive e della necessità di organizzare un calendario in anticipo come già fatto negli scorsi anni, distribuendo in maniera funzionale i vari appuntamenti così che si possa “coprire” tutta la stagione nel migliore dei modi e rendere la città appetibile per tutta la stagione.

Un’altro punto fondamentale per fare quel salto di qualità che la nostra splendida città ha tutte le carte in regola per fare, è mettersi in rete e collaborare con tutto il territorio – ha aggiunto l’assessore -. L’idea è quella di collaborare in modo funzionale con i comuni della Valle del Metauro e la Valle del Cesano, magari tramite la creazione di un Distretto Turistico, al fine di offrire un prodotto unico e di maggior potere attrattivo. Così facendo, apriremo le porte non solo ai Comuni ma anche a tutte le svariate attività turistiche, dando valore a progetti come il DCE (Distretto Culturale Evoluto) e ad altre iniziative già presenti sul mercato che abbiano una reale possibilità di dare valore aggiunto al territorio. Nei prossimi giorni contatteremo i Comuni che anche in passato hanno collaborato con noi in queste idee, per capire se c’è la volontà di intraprendere un percorso condiviso e soprattutto di attivarsi per la promozione congiunta di tutto il territorio”.

Infine l’assessorato ha focalizzato l’attenzione anche sulla possibilità di condurre una raccolta dati puntuale e continua sulle presenze turistiche in generale e dei vari eventi, così da avere una situazione chiara del mercato e poter effettuare scelte valide anche sugli investimenti. Le associazioni di categoria presenti hanno espresso parere positivo verso le idee e le proposte messe sul tavolo tecnico, esprimendo a loro volta spunti che verranno ovviamente presi in considerazione per migliorare l’attrattiva turistica della città. “Tavoli del genere diventeranno un modus operandi costante e verranno allargati anche alle varie associazioni che organizzano gli eventi ed attività della città – ha concluso Lucarelli -. Il continuo confronto, la volontà di fare squadra, a mio avviso, è uno dei modi migliori per produrre nuove idee e strategie turistiche”.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.