Valcesano, per le festività di Pasqua boom di turisti

La miscela cultura, enogastronomia, eventi e natura funziona e la valle del Cesano per le festività pasquali ha fatto registrare un boom di turisti. Pieni i musei così come i principali monumenti, sold out sul monte Catria, in migliaia alla Sagra del Castagnolo di San Lorenzo in Campo. E a giovarne l’economia locale, con la maggior parte di agriturismi e ristoranti stracolmi, a Marotta come in collina e in montagna. Tra i turisti che hanno scelto la Valcesano, molti i camperisti. Un settore quello del turismo in libertà in costante crescita e che ormai da diversi anni ha avuto un sensibile incremento anche nel territorio cesanense, tanto che Pergola può vantare il prestigioso riconoscimento di “Città amica del Turismo itinerante” e a Mondavio sventola la Bandiera Gialla dell’Associazione campeggiatori turistici d’Italia.

IMG-20180403-WA0006

Nella città dei Bronzi dorati è andato in scena l’ennesimo raduno camper organizzato dalla Pro Loco che ormai da anni punta con successo su queste iniziative per far conoscere Pergola. Sono arrivati una trentina di camper. I partecipanti hanno avuto la possibilità di visitare la città, il museo dei Bronzi dorati, che ha fatto registrare un incremento del 84,6% di visitatori paganti rispetto all’anno precedente, ma anche il territorio limitrofo. <Una crescita netta di visitatori – spiega il sindaco Francesco Baldelli – di cui andiamo orgogliosi. Il lavoro portato avanti con Confcommercio, così come l’ormai tradizionale raduno camper della Pro Loco danno risultati importanti e questo è fondamentale anche per l’economia>. Boom pure nel centro roveresco. Diversi camperisti e tantissimi visitatori alla rocca, 800 presenze da venerdì a Pasquetta, al teatro Apollo e alla pinacoteca civica. <Siamo soddisfatti – sottolinea il sindaco Mirco Zenobi – delle presenze turistiche durante le festività di Pasqua. Sono dati positivi che ci stimolano a crescere ancora. Lo faremo continuando a promuovere Mondavio e le sue eccellenze insieme a Confcommercio>. L’itinerario della bellezza curato dalla Confcommercio provinciale che a Mondavio e Pergola gestisce i beni culturali, funziona e attira turisti. Pienone pure nella vicina San Lorenzo in Campo che a Pasquetta ha ospitato la 63esima edizione della Sagra del Castagnolo. In migliaia hanno riempito il centro laurentino sin dalla mattinata. Oltre trenta i camperisti, ottima l’affluenza al museo, al teatro e all’abbazia benedettina. <E’ stata una Pasquetta da incorniciare – evidenziano il sindaco Davide Dellonti e il presidente della Pro Loco Maurizio Serfilippi – grazie a un grande lavoro di squadra. Il binomio cultura ed enogastronomia funziona e la sagra ha dimostrato di essere una vetrina importante per i nostri prodotti tipici e il patrimonio storico artistico>. C’è soddisfazione anche a Mondolfo, dove solo nella giornata di Pasquetta e solo al museo sono state oltre 80 le presenze. Boom di visitatori anche al castello della Porta di Frontone, a Fonte Avellana, per festività tra spiritualità e natura, e di appassionati sul monte Catria dove, lunedì, si è potuto ancora sciare.

Dietro al successo pasquale, di alcuni eventi in particolare, c’è il lavoro straordinario di tanti volontari, il grande motore ad esempio delle Pro Loco. A tutti loro ha rivolto un forte ringraziamento il presidente del comitato provinciale Unpli Damiano Bartoccetti dal palco della Sagra del Castagnolo di San Lorenzo in Campo.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.