Tutto pronto per il concerto di Enrico Ruggeri nella ‘sua’ Marotta: “E’ come una donna non appariscente che sa entrarti nel cuore e ti ci rimane per sempre”

Trentacinque anni fa, era il 1983, ispirandosi a Marotta ha scritto uno dei suoi più grandi capolavori, ‘Il mare d’inverno’, stasera, con il mare a far da cornice, Enrico Ruggeri tornerà a cantare nella città che da sempre porta nel cuore. Non sarà un concerto come gli altri, sarà una sperata speciale, carica di emozioni, ricordi, poesia. Quel mare a due passi dal palco lo ha ispirato, è stato teatro di alcuni dei momenti più spensierati, ma anche profondi della sua vita. E continua ad esserlo. Perchè Marotta per Ruggeri: «E’ come una donna non appariscente che sa entrarti nel cuore e ti ci rimane per sempre». Il concerto è in programma alle 21,30, alla ‘Molo Arena’, per il ‘Summer Tour 2018’. L’ingresso è libero. Tre anni fa, in occasione del festival ‘Jam Burrasca’ deliziò migliaia di fans con pochi brani. Fu un successo strepitoso! C’è da scommettere che domani il lungomare farà fatica a contenere il pubblico che si preannuncia numerosissimo. Ruggeri invitò tutti: «Festeggeremo sul palco con un grande concerto in riva al mare, d’estate. Siete tutti invitati». L’attesa è altissima, è previsto il sold out, del resto il legame tra Ruggeri e la città è speciale, fortissimo. Il cantautore milanese, che dal 2015 è cittadino onorario di Mondolfo Marotta, proporrà nuove e storiche canzoni, tra cui il brano che tutti a Marotta portano nel cuore: ‘Il mare d’inverno’. Una canzone che ha scritto pensando proprio alla città e al suo mare, quello dove Ruggeri va in vacanza sin da piccolo. E da giovedì Marotta è diventata la città del mare d’inverno, con il voto del consiglio comunale al quale ha partecipato lo stesso cantautore. Tre anni dopo aver ricevuto la cittadinanza onoraria, un’altra tappa che suggella il rapporto unico tra Marotta e Ruggeri. Attorniato dai tanti amici che ha a Marotta, sta trascorrendo qualche giorno di relax, aspettando il concerto di domani. Si è voluto anche far immortalare davanti alla cartellonistica stradale affissa dall’amministrazione comunale nei luoghi principali del territorio che recita: ‘Città de il mare d’inverno’ con tanto di autografo dell’artista. «Fin da bambino sono venuto a Marotta. Mi ci sono trovato subito così bene che ancora ci vengo. Qui ho avuto le prime amicizie importanti e ho dato i primi baci. Marotta per me è un luogo unico, suggestivo, che mi trasmette grandi emozioni, d’estate come d’inverno. Quando posso vengo molto volentieri, magari anche solo per un caffè con gli amici di sempre o un bagno al mare». Quel mare raccontato nella sua celebre canzone dal successo enorme, anche grazie a Loredana Bertè: «Il mare d’inverno è l’incontro tra la vita pubblica e la vita privata di ognuno di noi. E’ uno stato d’animo. Mi ricordo ancora il pomeriggio in cui l’ho scritta. Di solito le canzoni parlano del mare d’estate,io ho colmato questo vuoto». Marotta ringrazia ed è pronta a tributare a Enrico Ruggeri la standing ovation che merita.

La zona sarà chiusa al traffico e transennata, è raggiungibile solo a piedi o in bicicletta. Area parcheggio, lungo via del Sole proprio fuori dell’uscita del casello autostradale della A14 Marotta Mondolfo, da qui bus navetta che farà il tragitto tra il parcheggio e la stazione di Marotta Mondolfo in due fasce orarie :

19:00 – 21:30 23:00 24:00

In queste due fasce orarie i bus navetta copriranno il tragitto di continuo.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.