Mondavio, defibrillatore gli salva la vita e lui ne dona uno alla comunità

Salvato da un defibrillatore ne ha donato uno all’amministrazione comunale. Protagonista della bellissima storia Giovanni Gasparini, 74enne di Orciano di Pesaro, che lo scorso novembre è stato salvato dall’intervento tempestivo dei soccorritori e dal defibrillatore. L’uomo si trovava con il nipote a San Michele al Fiume, nel campo da tennis coperto. All’improvviso si è sentito male e ha perso i sensi: il suo cuore è fermo. Immediatamente sono scattati i soccorsi: il defibrillatore perfettamente funzionante era nella struttura sportiva a pochi passi, il resto l’hanno fatto il massaggio cardiaco di qualità e l’intervento di una infermiera, Francesca Petrucci, che si trovava a poca distanza. Giovanni viene defibrillato tre volte e massaggiato con successo dal figlio Roberto e dall’infermiera prima dell’arrivo dell’ambulanza. L’uomo, ripresosi e cosciente, era stato poi trasportato in eliambulanza a Torrette di Ancona, per accertamenti. Il programma Forward Hearts della Bmm Instruments di Massignano, permette a chi è sopravvissuto ad un arresto cardiaco improvviso, grazie ad un defibrillatore Physio control/Stryker, di salvare un’altra vita, donando un defibrillatore per accesso pubblico in beneficenza, oppure ad un’organizzazione a propria scelta. Gasparini ha deciso di donarlo all’amministrazione comunale che a sua volta l’ha messo a disposizione dell’Asd Pianaccio che gestisce il campo da tennis. «Raccontiamo una storia positiva – ha esordito il sindaco Mirco Zenobi – grazie a una rete sociale funzionante. Un grande ringraziamento va ai responsabili dell’Asd Pianaccio Limongelli e Brescini, che gestiscono ottimamente le strutture, a tutte le persone che si prodigano in queste situazioni di emergenza e al signor Gasparini che ha deciso di donarci questo defibrillatore: lo utilizzeremo al meglio». Ha proseguito Gasparini: «Mi è sembrato il minimo donare questo defibrillatore a coloro che hanno contribuito a salvarmi la vita, che ringrazio di cuore». Fondamentale, è stato ricordato durante l’incontro, la formazione del personale per l’uso dei defibrillatori. L’Asd Pianaccio la affida all’associazione Formiamoci di Fano, impegnata da anni a divulgare le tecniche di rianimazione cardiopolmonare.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.