Barriere antirumore, Mondolfo esprime parere contrario in conferenza dei servizi. Anci Marche: sospendere procedure

A Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oggi prima conferenze dei servizi riguardo al progetto delle barriere antirumore di Rete ferroviaria italiana, che interessa i comuni costieri marchigiani. Primo Comune convocato quello di Mondolfo. Il sindaco Nicola Barbieri ha ribadito il parere contrario, lo stesso ha fatto la Regione.

Con la consegna da parte del presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi del documento preparato da Anci Marche e Regione Marche e sottoscritto da tutti i sindaci del territorio a Danilo Scerbo, direttore della Direzione Generale per lo sviluppo del territorio presso il Dipartimento per le Infrastrutture, si è concluso l’incontro a Roma sulle barriere antirumore che riguardano 400mila cittadini che vivono sulla costa marchigiana.
“Ci siamo presentati come fronte compatto – ha detto Mangialardi – e questo dà forza alle nostre ragioni”. “Non siamo contrari all’intervento – ha aggiunto – ma la priorità ora è sospendere le procedure e tenere aperto il tavolo di confronto nel quale i territori, quindi i sindaci, siano coinvolti attivamente”. Nella conferenza Stato-Regioni le Marche si dichiareranno contrarie a questa soluzione con l’obiettivo di aprire una nuova fase, come riporta l’Ansa.

 

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.