Colli al Metauro e associazione Ville e Castella insieme per il festival del giornalismo d’inchiesta

L’anno nuovo è appena iniziato e l’Amministrazione comunale di Colli al Metauro non perde l’occasione di iniziarlo nel migliore dei modi per quanto riguarda in particolare le iniziative culturali: già domenica 14 gennaio avrà infatti inizio “Macchie e inchiostri – Libri, giornalisti, inchieste alla ricerca delle verità” 1° Festival del giornalismo d’inchiesta che vedrà le varie località del territorio comunale interessate da sei appuntamenti con prime firme del giornalismo italiano.

Un evento davvero di primo piano, ideato, promosso e organizzato dall’Amministrazione Comunale di Colli al Metauro in collaborazione con l’Associazione culturale “Ville e Castella” che per l’occasione ritorna in piena attività con una veste non più prettamente  “estiva” proprio perché – come recita Nino Finauri sul pieghevole di corredo all’iniziativa – “… la nostra curiosità intellettuale e voglia di contribuire al cambiamento virtuoso non si sono raffreddate con le gelate invernali”.

Diverse le personalità giornalistiche di spicco che caratterizzeranno questa prima edizione, tutte impegnate in inchieste su temi che magari hanno scarsa ribalta sui tradizionali canali di informazione ma che coivolgono aspetti importanti del nostro vivere come cittadini del mondo, prima che come italiani.

«E’ per noi motivo di grande orgoglio esser riusciti in così breve tempo dopo la nostra elezione ad instaurare un proficuo rapporto con l’associazione “Ville e Castella” ed implementare questo progetto – ha affermato l’Assessore alla Cultura di Colli al Metauro Andrea Giuliani – per contribuire nel nostro piccolo ad accrescere nei cittadini una maggiore consapevolezza di ciò che accade intorno e, forse, neanche a troppa distanza da noi.

Son particolarmente contento di  aver contribuito a dar vita a qualcosa di sufficientemente “nuovo” nel panorama culturale locale e credo perciò che in questo senso “Macchie e inchiostri” sia una grande opportunità non solo per la nostra Amministrazione comunale ma anche per coloro che verranno dopo di noi.

I temi che verranno trattati son scomodi, crudi, è vero ma è importante sapere che per essi esistono professionisti dell’informazione disposti a rischiare “grosso” per amore della verità, perché non ci si rassegni ad un comodo ed anestetizzante modo di vivere, ed è nostro compito dare un’opportunità a questi coraggiosi eroi del nostro tempo. A loro e a tutti quelli che vorranno venire ad ascoltare è dedicato questo festival.

Il Festival si svolgerà tutte le domeniche pomeriggio di gennaio e febbraio e vedrà la partecipazione di produttori locali che metteranno a disposizione degli intervenuti i loro prodotti in specifici buffet organizzati al termine delle serate.

I relatori stessi verranno ospitati in strutture ricettive presenti sul territorio comunale: un modo intelligente per promuovere il Comune di Colli al Metauro e le sue specificità eno-gastronomiche, oltre che culturali.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*