Al Salone Internazionale del Libro di Torino, promozione dei Festival della provincia di Pesaro Urbino

Una provincia di Festival, quella di Pesaro e Urbino, protagonista alla XXXII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino grazie alle inziative messe in campo e coordinate dal vice Presidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi, in programma venerdì 10 e sabato 11 maggio che ha voluto dare slancio ulteriore a progetti innovativi dalla forte capacità di immaginare il futuro.

Il Salone del Libro – dichiara il vice Presidente Minardi – rappresenta una vetrina d’eccezione nel panorama editoriale internazionale e noi abbiamo proposto non solo i nostri editori e i nostri scrittori, ma anche i grandi festival culturali che si svolgeranno nelle Marche che sarà Ospite d’onore al Salone 2019. Un riconoscimento importante al valore della produzione letteraria marchigiana che vanta un ruolo preminente nella cultura italiana. I Festival e i Premi letterari che si svolgeranno nella provincia di Pesaro e Urbino esprimono uno spaccato esaustivo della vivacità culturale di questo territorio e sono fonti di grande richiamo turistico. Leggere aumenta lo spirito critico. E’ un piacere che diventa indispensabile per formarsi, conoscere e responsabilizzarsi di fronte ai populismi e contro le fake news che rimbalzano quotidianamente sulla rete”.

Il Vicepresidente dell’Assemblea legislativa, coordinerà venerdì 10 maggio, nello spazio Superfestival, l‘offerta culturale di Festival e Premi letterari delle Marche e sarà affiancato dagli organizzatori. Si comincia con Animavì, il primo festival al mondo dedicato specificatamente all’animazione poetica e d’autore sotto la direzione artistica di Simone Massi; si prosegue con il Festival del Giornalismo Culturale, iniziativa di carattere scientifico e culturale diretto da Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini che quest’anno è dedicato al tema del “viaggio” e con il Premio e giornate di Letteraria, il premio per la narrativa italiana e straniera in traduzione che si svolge a Fano con una giuria composta solo da studenti. Si continua con il Premio Letterario Metauro, dedicato alla poesia italiana e presieduto dal poeta urbinate Umberto Piersanti e si chiude con Urbino e le Città del Libro, il festival letterario nato nel 2014 da un’idea dello scrittore Alessio Torino per il Parco Letterario Paolo Volponi con il fine di coinvolgere in un’unica manifestazione le tante eccellenze del libro della città di Urbino e del suo territorio.

Il vice Presidente Minardi coordina, inoltre, due eventi del sabato mattina (11 maggio) dal titolo “Mondi immaginari per immaginare il mondo” con il Premio Campiello 2013 Matteo Cellini e Maura Maioli organizzatrice de Il Premio e giornate di Letteraria e a seguire si presenta“Abbecedario”, un singolare dizionario di dialetto e italiano scritto e illustrato da Simone Massi alla presenza dell’autore e di Mattia Priori, in collaborazione con Animavì Festival.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.