Presepi nella Valcesano, un viaggio affascinante e suggestivo

E’ un viaggio affascinante e suggestivo quello tra i tanti presepi allestiti in questo periodo nella Valcesano e nella vicina Valmetauro. Artistici, meccanizzati, viventi: in ogni paese non manca questo tradizionale simbolo del Natale. Vere e proprie opere d’arte, in tanti casi, che arricchiscono splendide chiese e centri storici.

Il più famoso è il Presepepaese di Mondolfo  che quest’anno festeggia la sua 25esima edizione. Ad organizzarlo la parrocchia. Il più grande presepio vivente della riviera Adriatica, allestito per le vie del centro storico, si potrà ammirare il 26 dicembre, l’1 e il 6 gennaio dalle 17 alle 19. A Marotta è solidale il presepe interamente fatto a mano che, come ogni anno, Bruno Pesaresi allestisce in viale Carducci, invitando a donare per Natale un piccolo contributo a favore della Unione italiana lotta alla distrofia muscolare.

7518855568_IMG_4829

Salendo la Valcesano, a Pergola è ampia la scelta. Nella chiesa di San Vitale è allestito l’omonimo presepe a cura della confraternita del Santissimo Crocifisso; a Pantana ci si può fermare nella chiesa di Santa Maria Assunta, mentre quello artistico in Duomo è curato dai giovanissimi dell’Ac. C’è poi il meraviglioso presepe artistico a dimensione naturale che l’amministrazione comunale ha allestito in piazza Ginevri vicino all’albero.

natale laurentino2

Stessa scelta fatta dal Comune di San Lorenzo in Campo che l’ha realizzato in piazza Verdi con il contributo di aziende e artigiani locali. Nel centro laurentino riscuotono un grande successo anche i tanti allestiti nelle chiese, come quello alla Pieve per l’estrema cura e raffinatezza. E fino al 24 ci si potrà iscrivere al concorso “Il presepe più bello” organizzato dall’oratorio “L’Aquilone”. A partire dal 27 saranno valutati da alcuni volontari. Saranno premiati i primi tre classificati delle categorie tradizionale e originale.

25529893_948770808614006_1510604953_n

Nella vicina Mondavio, la Pro Loco in collaborazione con la parrocchia promuove la quarta mostra del presepe artigianale “Riscopriamo la tradizione del Presepe”. Si potrà visitare dalla vigilia di Natale al 10 gennaio nella sala Mascarucci. Originale e suggestivo quello realizzato dall’associazione San Filippo nel Mondo nella frazione roveresca, vicino alla chiesa. I volontari hanno ricostruito il paese così com’era negli anni cinquanta del secolo scorso. E’ stato inaugurato alla presenza del parroco don Michele e dei pasquellanti della Valcesano, ed è visitabile tutti i giorni.

A Fratte Rosa, il gruppo parrocchiale “La divina pastora” ha voluto riprendere quest’anno la tradizione del presepe al Convento di Santa Vittoria, all’interno della magnifica chiesa del 1700. Con il lavoro di sapienti artigiani e le statue in terracotta di Terrecotte Bonifazi ne è nato un piccolo capolavoro tutto da vedere. L’ingresso alla chiesa per vedere il Presepe è libero e gratuito.

Nella Valemetauro, spiccano il presepe artigianale meccanizzato di Tavernelle, nella chiesa di Santa Maria Immacolata, e quello artistico di Montemaggiore nella chiesa di Santa Maria del Soccorso. Un’ampia guida si trova nel sito della diocesi.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2017 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*