Plogging in mare, domani la camminata ecologica in acqua

Conto alla rovescia terminato per il Plogging in mare, la passeggiata ecologica in acqua che si svolgerà domani, sabato 17 agosto, sulla spiaggia di Levante. Appuntamento alle 10: due gruppi partiranno in contemporanea da bagni Paradiso e bagni Irene e si incontreranno a bagni Bibi (arrivo previsto alle 11), dove si tireranno le somme della mattinata, confrontandosi sul tema dell’ambiente. Muniti di retina, circa 100 quelle che verranno distribuite al via e fornite da Marche Mulriservizi (50 per ogni punto di partenza), i partecipanti potranno raccogliere, qualora ci fossero, i rifiuti che troveranno lungo il percorso, contribuendo attivamente a rendere ancora più pulito il nostro mare. Saranno presenti il sindaco Ricci, l’assessore Morotti e gli organizzatori.«Quest’anno il nostro mare è ancora più pulito, lo dimostra la nidificazione della Caretta Caretta Luciana in Baia Flamini, poi i delfini e ora anche la stella marina. Senza dimenticarci della buona operazione fatta per vietare il fumo lungo la battigia – così Ricci – del resto vogliamo il nostro mare sempre più pulito. Per questo abbiamo pensato a questa iniziativa: il Plogging in mare».

Che cos’è il plogging? È un nuovo modo di fare sport e aiutare l’ambiente che arriva dalla Svezia. Per fare plogging non serve una particolare attrezzatura: scarpe da ginnastica, una tuta e un sacchetto per raccogliere i rifiuti che si incontrano lungo il cammino. Nel caso specifico del plogging in mare occorre un costume e una retina. La parola deriva dallo svedese “plocka upp” che significa letteralmente raccogliere, unita a jogging. Il plogging è un piccolo e semplice gesto che, se fosse ripetuto da tutti quelli che corrono o camminano abitualmente aiuterebbe a ripulire strade, acque e il verde, dall’incuria e dall’immondizia.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.