A San Lorenzo in Campo si festeggia il patrono: pubbliche benemerenze e concerto

Senso di appartenenza al paese, alla comunità, sentirsi orgogliosi di essere laurentini, valorizzare e promuovere il paese e le sue eccellenze. Sono concetti che tanto stanno a cuore alla giunta guidata dal sindaco Davide Dellonti e che possono essere riassunti con un unico termine, molto caro e sovente utilizzato dal primo cittadino: laurentinità.

Il 10 agosto, festa del patrono “San Lorenzo Martire”, l’amministrazione comunale organizza la terza edizione della cerimonia di consegna delle pubbliche benemerenze e il Concerto del Patrono.

Sarà una giornata di festa, una giornata per rafforzare il senso di appartenenza al paese, per sentirsi ancora di più fieri di essere laurentini.

Per la festa del patrono – sottolinea il sindaco Davide Dellonti – abbiamo voluto fortemente proporre la cerimonia di consegna delle benemerenze pubbliche. L’obiettivo è contribuire a rafforzare il senso di appartenenza alla comunità, l’orgoglio di far parte del paese, riscoprire la laurentinità e dare il giusto prestigio a chi con la propria attività e opera contribuisce a tenere alto il nome di San Lorenzo e alla crescita del paese. Siamo alla terza edizione e l’appuntamento è entrato nel cuore dei laurentini. Siamo molto soddisfatti delle diverse proposte di benemerenze pervenute da cittadini e associazioni. E’ la dimostrazione che siamo una comunità viva ed orgogliosa. Ci sono state molteplici proposte di benemerenza, tutte assolutamente meritevoli e pertinenti, ma abbiamo dovuto effettuare delle scelte, convinti che possano trovare comunque accoglimento in una prossima edizione. I complimenti dell’Amministrazione vanno ovviamente anche a loro”.

Alle 17 nella sala del consiglio comunale la cerimonia di consegna delle benemerenze pubbliche.

La benemerenza Laurentino dell’anno andrà a due giovani. Per l’ambito musicale al Maestro Sara Tenaglia per il prestigio acquisito a livello nazionale ed internazionale in ambito culturale e musicale, culminato con la recente vincita del concorso per primo flauto all’Orchestra del Teatro Regio di Torino, dando lustro al Comune laurentino, confermandolo sempre più “Paese della Musica”.

Per l’ambito turistico ad Alessandro Montanari, per aver con impegno e grande passione, attraverso attività sportive nel campo del ciclo-turismo, del turismo ambientale e paesaggistico ed eventi eno-gastronomici mirabilmente organizzati incentrati sulle tipicità locali e sulla riscoperta delle antiche tradizioni, dato ampia visibilità e lustro all’intero territorio comunale.

La benemerenza Città di San Lorenzo in Campo sarà conferita a Massimo Biagiali, per l’impegno di una vita nel campo della ristorazione ed accoglienza di qualità. Ristoratore, albergatore, patron dell’Hotel-Ristorante “Giardino”, sommelier professionista, tramite impegno, sacrificio e passione, ha saputo con originalità e ricchezza valorizzare i prodotti del territorio. L’attaccamento alla sua terra ed al suo comune lo hanno reso mirabile ambasciatore del paese in ambito nazionale ed internazionale.

Gli attestati di benemerenza andranno a quattro cittadini.

A Lamberto Barbadoro, per il suo impegno, che svolge con grande passione, dedicato alla ricerca storica, nella convinzione che per progettare il futuro sia indispensabile conoscere il passato. Con le sue ricerche ha contribuito a far conoscere e valorizzare il patrimonio storico-artistico ed ambientale del territorio, offrendo alla comunità laurentina la possibilità di coltivare la propria memoria ed ai giovani l’opportunità di riscoprire il valore e la ricchezza delle proprie radici.

A Terenzio Del Moro, per la passione, la totale disponibilità e l’infaticabile impegno con cui si dedica al prossimo attraverso l’attività di volontariato nella veste di attuale presidente dell’associazione “Auser – Solidarietà” di San Lorenzo in Campo, oltre che in diversi altri ambiti della comunità, interpretando il termine “volontariato” nel suo significato più autentico.

A Valter Savelli, per la sua attività svolta in maniera del tutto liberale in seno alle funzioni della parrocchia, tramite numerose mansioni quotidiane di pratica utilità. Per l’impegno profuso negli incontri mensili con innumerevoli parrocchiani della comunità laurentina, quale Ministro della Comunione. La sua attività è ispirata da zelo, bontà d’animo ed umanità, rappresentando un esempio positivo di vita.

A Rita Tonelli, titolare dello studio fotografico “Foto Tecla Barberini”, grazie al suo impegno e professionalità nello sviluppo dell’attività intrapresa all’inizio del secolo scorso dalla nonna Enia e proseguita poi dalla madre Tecla, rappresenta un esempio virtuoso di imprenditoria femminile laurentina. Con il suo lavoro contribuisce al lustro ed alla memoria collettiva dei laurentini, immortalando i momenti significativi della vita della comunità.

Alle 18.15, ci si sposterà nella splendida cornice dell’Abbazia benedettina per la quinta edizione del Concerto del Patrono.

Si esibiranno l’orchestra di fiati “Fanum Fortunae” diretta dal Maestro Sauro Nicoletti e il Coro Jubilate di San Lorenzo in Campo diretto dal Maestro Olinto Petrucci. Musiche di Strauss, Williams, Weiss, Offenbach, Mascagni, Rossini, Ortolani, Mangani. Ottavino solista Eugenia Tonelli; tromba solista Andrea Mazzoleni; voce soprano solista Giovanna Donini. Dirige il maestro Sauro Nicoletti.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*