Fano, assalti ai bancomat: due arresti. Trovati in possesso di armi e esplosivi

I carabinieri di Fano hanno identificato la batteria di malviventi, di origine pugliese, responsabile di sette assalti a sportelli bancomat della città nel 2017 con un ordigno esplosivo appoggiato sulla fessura dove escono le banconote, denominato ‘marmotta’. Sette i decreti di perquisizioni eseguiti a Mediglia (Milano), Fano e Orta Nova (Foggia) e Cassano alle Murge (Bari) su provvedimento del pm di Pesaro Fabrizio Giovanni Narbone. Arrestate due persone ritenute i custodi della banda: sono stati trovati in possesso di armi, esplosivi e arnesi atti allo scasso. I dettagli dell’operazione “Piedi di covo” verranno illustrati in mattinata dai carabinieri presso la Compagnia di Fano in una conferenza stampa, ome riporta l’Ansa.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.