Rifiuti abbandonati nel Doglio Bike Park, denunciati imprenditore di Pergola e due operai

Un giovane imprenditore di Pergola e due suoi operai sarebbero i responsabili del cumulo di rifiuti di circa 10 metri cubi, contenente anche materiale edile e flaconi di sostanze chimiche tossiche, abbandonato con un camion provvisto di cassone ribaltabile sul tracciato del sentiero “Doglio bike park”, vicino a Rotondo di Sassoferrato. I tre sono stati denunciati per abbandono di rifiuti speciali pericolosi dai carabinieri Forestali di Sassoferrato che, insieme a quelli delle Stazioni di Fabriano Arcevia e Pergola, coordinati dalla Procura di Ancona, hanno anche sequestrato due autocarri della ditta. Dalle indagini sarebbe emerso che l’azienda avrebbe occupato di recente un capannone industriale e per ripulirlo i tre avrebbero gettato ciò che conteneva nei boschi e nelle campagne tra Pergola e Sassoferrato. Ai denunciati è attribuito anche un altro abbandono di rifiuti nelle campagne in località Sterleto tra Pergola, Arcevia e Sassoferrato per cui la Prcua di Pesaro ha aperto un fascicolo, come riporta l’Ansa.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*