Avvicinava ragazze e metteva in mostra le parti intime

Nella giornata di ieri 17 aprile 2017, personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino ha identificato un 31enne, originario del pescarese,  ritenuto responsabile di atti osceni in luogo pubblico, consumati i questi giorni.

Il giovane, che nell’ultimo periodo si trovava alloggiato in Urbino presso l’abitazione della fidanzata, studentessa universitaria, almeno in sette occasioni, nel centro storico, si rendeva protagonista di deprecabili atti nei confronti di giovani ragazze. Lo stesso, infatti, dopo averle avvicinate, metteva in mostra le parti intime, per poi allontanarsi velocemente.

Il fatto causava un certa apprensione in città tant’è che, essendosi sparsa la voce del ripetersi di tali episodi, diverse donne palesavano preoccupazione a camminare in strada da sole.

Le mirate indagini esperite dai poliziotti del Commissariato, consentivano di addivenire all’identificazione dell’autore.

Sono in corso accertamenti finalizzati a stabilire la sussistenza di ipotesi di reato a carico del giovane, il quale, in almeno una occasione, poneva in essere i comportamenti in argomento nelle vicinanze di un istituto scolastico urbinate frequentato da minori.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2017 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*