Fano, torna la musica sotto le stelle con Vitruvio 3.0

Con il concerto Gloria parte venerdì 14 luglio alle ore 21.15 presso il Teatro della Fortuna l’edizione 2017 di Vitruvio 3.0.
L’iniziativa è organizzata dalle compagini artistiche fanesi, Orchestra Sinfonica G. Rossini e Coro del Teatro della Fortuna M. Agostini, assieme al Comune di Fano Assessorato alla Cultura. Ai fedelissimi sponsor della manifestazione, Banca di Credito Cooperativo di Fano, Enereco ed Azimut, si aggiunge in quest’edizione il contributo della Fondazione Teatro della Fortuna.
Sarà il grande repertorio della storia della musica il centro della programmazione di Vitruvio 3.0; il Gloria di Vivaldi, il Barbiere di Siviglia e le Arie d’opera di Mozart, Rossini e Verdi sono riferimenti imprescindibili di quella che più o meno propriamente viene definita la grande musica. Come punti di riferimento rappresentano una delle parole chiave di Vitruvio 3.0, la classicità. La classicità unita al concetto d’armonia formano il concept di questa stagione concertistica che proseguendo nel solco tracciato dalle stagioni liriche alla Corte Malatestiana, da Lirica sotto le stelle, è approdata dall’anno scorso alla declinazione tutta fanese di Vitruvio 3.0. La musica tra le sue grandi doti ha quella di facile adattabilità ad argomenti specifici e quindi Salucci, Pedinotti e Santinelli, in accordo con l’assessore Stefano Marchegiani, hanno voluto riunire in un unicum due tratti identitari di Fano: grande presenza di artisti dello spettacolo che vanno a formare orchestra e coro, Fano città di Vitruvio. Il compito di approfondire le scelte musicali rispetto al concept alla referente musicologica Proff.ssa Maria Chiara Mazzi, docente di Storia della Musica al Conservatorio Rossini e collaboratrice da anni dell’Orchestra Rossini.

Il Gloria di Vivaldi rappresenta assieme a Le stagioni, la composizione più nota del compositore veneziano. La bellezza della composizione in cui il coro ha un ruolo assolutamente principale rappresenta uno degli esempi più alti del barocco italiano. Composto tra il 1713 e il 1714 quando Antonio Vivaldi lavorava presso l’Ospedale della Pietà di Venezia, il Gloria rappresenta una di quelle opere che Vivaldi scrisse per le orfane di quell’istituzione, tanto più che i ruoli solistici sono affidati a donne e pare che perfino l’orchestra fosse completamente formata da donne.
Mirca Rosciani, donna appunto e professionista di livello, assume in questo caso il ruolo di direttore d’orchestra e responsabile dell’intera esecuzione. Rosciani, ricordiamo è da ormai diverse stagioni il maestro del coro. Assieme all’Orchestra Rossini e al Coro del Teatro, si esibiranno le soliste Cristina Neri, soprano e Anastasia Pirogova, mezzosoprano, soliste concordate assieme all’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, accademia che negli anni ha collaborato con teatro, orchestra e coro.
Assieme al Gloria sarà eseguita la Holberg suite di Grieg. Dai tempi di Holberg è una suite di 5 movimenti di danza scritta da Grieg nel 1884 in occasione delle celebrazioni dei duecento anni dalla nascita dell’umanista e drammaturgo Ludvig Holberg. I movimenti che costituisco questo capolavoro della storia della musica sono: Preludio, Sarabande, Gavotta, Aria, Rigaudon.

L’Orchestra Sinfonica G. Rossini ha doppia sede a Pesaro e a Fano, è riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (Mibact) e dalla Regione Marche.
E’ ideatrice, organizzatrice ed interprete di “Sinfonica 3.0”, stagione sinfonica di spicco a livello nazionale. I teatri di “Sinfonica 3.0” sono: Teatro Rossini di Pesaro, Teatro della Fortuna di Fano, Teatro Pergolesi di Jesi e Teatro Angel dal Foco di Pergola. Organizza anche altre stagioni sinfoniche quali: “Vitruvio 3.0” a Fano e “I Concerti Xanitalia” a Pesaro. E’ l’Orchestra Principale del Teatro della Fortuna di Fano.
L’OSR porge molta attenzione alla formazione, per questo ha ottenuto l’eccellenza dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur). Organizza progetti come “La Scuola va a Teatro”, “Festival Giovani per la Musica” e il concorso “Giovani in Crescendo”.
Ha realizzato tournée in Giappone, Cina, Corea del Sud, Malta, Turchia, Austria, Francia, Germania e Svezia.
In Italia si è esibita in celebri teatri quali il Teatro Donizetti di Bergamo, il Teatro Coccia di Novara, il Teatro Verdi di Pisa, il Teatro Grande di Brescia, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, il Teatro Dal Verme e Open Air Theatre dell’Expo, l’Auditorium Parco della Musica a Roma e la Sala Nervi in Vaticano, il Teatro delle Muse di Ancona.
Ha partecipato, inoltre, a festival e stagioni musicali di grande prestigio: Ravello Festival, Festival delle Nazioni, Sagra Musicale Malatestiana, Stagione Fondazione Donizetti, Stagione Fondazione Teatro Coccia, Festival Pergolesi Spontini.
Di rilievo la collaborazione con Nicola Alaimo, Andrea Bacchetti, Andrea Battistoni, Mario Biondi, Andrea Bocelli, Stefano Bollani, Paolo Bordogna, Simonide Braconi, Roberto Cappello, Anna Maria Chiuri, Francesco Ivan Ciampa, Eddie Daniels, Mariella Devia, Enrico Dindo, Marcello Giordani, Corrado Giuffredi, Mario Marzi, Michele Pertusi, Massimo Quarta, Marcello Rota, Corrado Rovaris, Giovanni Sollima, Dimitra Theodossiou, Alberto Zedda e Zubin Mehta.
Partecipa regolarmente alle manifestazioni liriche del territorio come: Rossini Opera Festival, Stagione Lirica di Fano, Stagione Lirica di Ancona e Stagione Lirica di Jesi.
Sponsor ufficiale l’azienda pesarese Xanitalia.
Direttore artistico è il M° Daniele Agiman, il presidente è il M° Saul Salucci.

Il Coro del Teatro della Fortuna Mezio Agostini nasce nel 2006 grazie alla collaborazione artistica di due realtà musicali fanesi – l’ Associazione Libero Canto e il Coro Lirico Mezio Agostini – in risposta alla necessità di dotare il Teatro della Fortuna di una compagine corale stabile e di qualità per le proprie produzioni.
Originariamente diretto dal M° Carlo Morganti che, assieme al M° Simone Baiocchi, ne ha selezionato i singoli componenti, tutti in possesso di eccellente preparazione musicale e vocale, il coro debutta nel 2006 con l’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti nell’ambito della Rassegna Lirica Torelliana, sotto la direzione del M° Vito Clemente.
La stessa rassegna vede il coro protagonista del Concerto a Lume di Candela, presentato in un suggestivo allestimento teatrale con due opere del M° Domenico Bartolucci: Baptisma e Cantata Biblica, quest’ultima eseguita in prima assoluta in presenza dell’autore sotto la direzione del M° Simone Baiocchi.
Nel dicembre 2007, sotto il nome di Coro del Circuito Lirico Marchigiano e con la direzione del M° Morganti, ha partecipato all’allestimento della Lucia di Lammermoor di Donizetti nei teatri di Jesi, Ascoli Piceno, Fermo e Treviso, ottenendo lusinghieri apprezzamenti da pubblico e critica.
Da questo momento in poi il Coro è stato protagonista della Stagione Lirica Torelliana del Teatro della Fortuna di Fano fino al 2013, anno in cui quest’ultima prende il nome di Fortuna Opera Festival. In collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Rossini e con l’Assessorato alla cultura del Comune di Fano, dal 2009 organizza ogni estate la rassegna Musica a Corte.
Tra le produzioni di maggior rilievo citiamo la Fantasia corale per pianoforte, coro e orchestra op. 80 – eseguita insieme al noto pianista Ramin Bahrami – e la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven che ha visto il Teatro della Fortuna esaurito in ogni ordine di posti. Inoltre, il coro si è esibito in occasione di un concerto lirico insieme al sopranoFiorenza Cedolins alla Corte Malatestiana e con il tenore Andrea Bocelli nella Messa di Gloria di G. Puccini.
Nel corso della sua esistenza il coro ha avuto la possibilità di lavorare con direttori d’orchestra come Daniele Agiman, Vito Clemente, David Crescenzi, Michele Mariotti, Roberto Molinelli, Matteo Beltrami e Sebastiano Rolli che ne hanno apprezzato le qualità vocali e interpretative.
Direttori del Coro dal 2006 ad oggi: Carlo Morganti, Simone Baiocchi, Angelo Biancamano, Lorenzo Bizzarri, Mirca Rosciani.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2017 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*