Ad Animavì la medaglia al valore culturale dal presidente Mattarella. E stasera Paolini

Un bis da incorniciare. Anche la seconda edizione di Animavì, festival internazionale del cinema di animazione poetico, diretto da Simone Massi e scattato mercoledì dal borgo di Montalfoglio, ha ricevuto l’importantissima medaglia al valore culturale dell’evento dal capo dello Stato Sergio Mattarella. Come si legge nella lettera accompagnatoria, il presidente ha voluto destinare la medaglia quale premio di rappresentanza all’edizione 2017. La notizia, come l’anno scorso, è stata accolta con grande soddisfazione da tutto lo staff di Animavì. Un prestigioso riconoscimento che si va ad aggiungere ai patrocini importantissimi di cui già gode il festival: presidenza del consiglio dei ministri, Mibact, Regione Marche, Accademia del Cinema italiano, Sngci, Fondazione Marche Cultura, oltre a quelli dei comuni ospitanti l’iniziativa. <Un riconoscimento che ci riempie di felicità e serve a far capire in primis a noi stessi, organizzatori dell’evento – spiega Mattia Priori – l’importanza di quanto stiamo facendo. Un progetto nato in punta di piedi per supportare l’idea di Simone Massi e oggi sviluppato da persone che non hanno mai fatto questo di mestiere, è già agli occhi del grande pubblico percepito e valutato come evento di grande spessore culturale. Tutto ciò a testimonianza che anche in piccole cittadine come Pergola, sognare in grande è possibile. Speriamo che negli anni possa crescere e migliorare sempre più grazie all’aiuto di tutti>.

Da un grandissimo artista ad un altro. Dal fumettista, disegnatore e regista Sergio Staino a Marco Paolini. Si susseguono nomi prestigiosi ad Animavì, il festival internazionale del cinema d’animazione poetico diretto da Simone Massi, il più importante regista italiano di cinema d’animazione. L’attore e regista sarà l’assoluto protagonista della quarta giornata di Animavì, con l’atteso spettacolo, alle 20, nel giardino di casa Godio, dal titolo “Tecno-Filò. Technology and Me”. Ma già dalla mattina scatterà il festival che quest’anno è dislocato in più location, sia della città dei Bronzi dorati, che dell’alta valle del Cesano. Alle 10.30, presso l’Officina Giovani di Pergola, la premiazione del migliore autore in mostra della scuola del libro di Urbino, alla presenza di Bianca Maria Pia Marrè, Luca Raffaelli, Julia Gromskaya e Sergio Staino. Alle 16, ci si sposterà alla libreria Guidarelli per la presentazione dei lavori realizzati durante il workshop Animani. Quindi l’incontro con gli autori in concorso a cura di FilmTv. L’apertura dell’area street food, con prodotti del territorio e non solo, è prevista alle 18. Per il #fuorifestival il concerto de Il Ladro e il Giullare: dal country folk al reggae. Dopo lo spettacolo di Paolini, la proiezione di alcuni corti in concorso. Ben sedici i registi in concorso, provenienti da tutto il mondo, che si contenderanno il “Bronzo Dorato”. La serata sarà accompagnata dalla musica, rigorosamente acustica, dei The Morsellis. Domani il gran finale della seconda edizione. La serata del festival si aprirà alle 20. Dopo l’omaggio all’attore Ninetto Davoli, le premiazioni dei film in concorso. Tute le informazioni: sul programma e i biglietti animavi.org.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2017 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*