Una immersione nelle affascinanti atmosfere rinascimentali, a Mondavio la Caccia al Cinghiale

Una immersione nelle affascinanti atmosfere rinascimentali regala Mondavio con la 60esima rievocazione storica della Caccia al cinghiale. E’ in programma dal 13 a Ferragosto, all’ombra della rocca roveresca. Tre giorni di puro spettacolo animeranno il borgo, con taverne, mercatini, antiche arti, musici, giocolieri. Alla presentazione, in sala consiliare, hanno partecipato anche alcuni componenti del gruppo storico, anima della manifestazione.

67920364_2468204623466499_1885873466263994368_n

«La rievocazione taglia un traguardo importante – ha esordito il sindaco Mirco Zenobi – arrivando alla 60esima edizione. E’ una delle più longeve della nostra regione. Una manifestazione molto importante per la promozione di Mondavio e capace di attirare tanti turisti. Un grande ringraziamento ai tanti volontari che s’impegnano per la riuscita dell’evento e al consigliere regionale Talè per aver promosso la legge per la valorizzazione e il sostegno delle rievocazioni storiche». Nel dettaglio del programma è scesa la presidente della Pro loco, organizzatrice della rievocazione, Sylvie Campolucci: «Si aprirà con l’esclusivo Banchetto rinascimentale: per una serata sarà possibile rivivere i fasti del Rinascimento all’interno del chiostro francescano. Metteremo a disposizione di quanti decideranno di partecipare, gratuitamente, gli abiti rinascimentali. Nel fossato della rocca, si terrà il bivacco. Un accampamento militare con esercitazioni di tiro con l’aro e balestra, menù con antiche ricette e anche musici e giullari. Nelle due giornate seguenti, tra i tanti appuntamenti, il corteo che si aprirà con quadri di vita rinascimentali, un breve spettacolo teatrale che ripercorre il fulcro della nostra storia. Sarà suddiviso in tutta la piazza per ricreare un dipinto dell’epoca. Tra le novità la partecipazione dell’associazione ‘2 di 2’ che animerà il borgo. Tema dello spettacolo finale ‘Suoni e luci’, dal titolo ‘Perseo e Andromeda’, le costellazioni dell’amore eroico». Ha proseguito Amerigo Varotti, direttore di Confcommercio Marche Nord che a Mondavio gestisce musei, ufficio turistico e promozione: «E’ la rievocazione più importante della provincia ed ha un impatto turistico notevolissimo. Il Banchetto rinascimentale è unico nel suo genere, ma tutta la manifestazione, sia per la bellezza del luogo che per la cura dell’evento, regala grandi emozioni. E’ bellissima la partecipazione di tanti giovani». Ha concluso il consigliere regionale Federico Talè: «La legge per la valorizzazione e il sostegno delle rievocazioni è importante perché questi eventi contribuiscono allo sviluppo turistico. La Caccia al cinghiale dopo la Quintana è la più importante nelle Marche e riveste un ruolo fondamentale anche a livello sociale. I miei complimenti alla Pro loco per il grande lavoro». Per l’occasione, il ristorante ‘La Palomba’ proporrà come piatto tipico, i tacconi.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.