Un successo il nuovo album de ‘La Favola di J’. Oltre 20mila visualizzazioni su YouTube

Oltre 20mila visualizzazioni su YouTube in pochi giorni e già sono in tanti a cantarlo in questa caldissima estate. E’ in pieno decollo il nuovo album della band cesanense ‘La Favola di J’ (ex PollyRock), dal titolo ‘Le cose che io rivorrei’ e l’omonimo singolo sui social sta riscuotendo un enorme successo. Del resto i brani firmati dal cantante e chitarrista Antonio Andreoli erano arrivati qualche mese fa all’orecchio di importanti produttori milanesi, che hanno aperto le porte dello studio di registrazione ‘Accademia del suono’ al gruppo di San Michele al Fiume. «E’ un album molto autobiografico – spiega Andreoli – che contiene otto tracce inedite. Brani che parlano d’amore, di ricordi e c’è una canzone dedicata a mia figlia. Pezzi che sono arrivati fino a Milano, dove in primavera lo abbiamo registrato, grazie Giovanni Ghioldi, che si è occupato della produzione artistica, e Gianluca Guidetti, che ha curato registrazioni, mixaggio, editing e master finale. Siamo molto contenti dell’impatto che sta avendo: il singolo ha già oltre 20mila visualizzazioni. L’album è uscito il 10 agosto su tutte le piattaforme digitali ed anche in copia fisica». Con Andreoli fanno parte del gruppo Enrico Baldiserri (basso), Alberto Goffi (chitarra), Davide Geminiani (batteria), Riccardo Carboni (tastiere). Originale e piacevole il videoclip, scritto e diretto da Davide Vichi e Mattia Valentini, girato nei luoghi da cui proviene la rock-band. «Dai banchi di scuola ha inizio un viaggio a ritroso nella memoria: i giardini della chiesa, strade impolverate, vecchie banconote alcuni degli elementi scelti per il video. Il videoclip arriva fino alle memorie del paese, gli anziani, già ricordo in vita di loro stessi. Tony e Rosanna, i più anziani, hanno infatti preso parte alle riprese nelle vesti di un ricordo ancora esistente e sono dunque, in virtù di questa ragione, i soli a non subire alcun ribaltamento temporale dovuto agli scherzi della memoria che, nell’essere ricordata, trova un mondo sottosopra. L’escamotage visuale, sull’onda delle note nostalgiche del brano, attraversa l’intero videoclip: i grandi ritornano bambini mentre questi ultimi vedono realizzato il loro desiderio di esser già grandi». Il 31 agosto a Mondavio la presentazione ufficiale dell’album che per la band, già molto conosciuta e apprezzata in provincia e non solo, può essere l’occasione per il grande salto.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.