Il guado tra Arzilla e Lido crolla di nuovo, 5 Stelle: “Simbolo della trascuratezza di questa Amministrazione”

“Questa notte, il guado di sabbia provvisorio per l’attraversamento pedonale del torrente Arzilla – spiega Ramona Roccheggiani, Assessora designata ai lavori e al decoro della città – è di nuovo crollato. I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per permettere a centinaia di giovani di abbandonare i locali e rientrare a casa.

Dato il precedente, sarebbe stato opportuno monitorare attentamente lo stato del corso d’acqua e il meteo per vietare all’occorrenza l’accesso al ponte e mantenere in sicurezza le tante persone in transito. Al contrario, i nostri amministratori hanno serenamente lasciato incustodito l’attraversamento, finché non si è ripetuto il cedimento, per fortuna anche stavolta senza causare incidenti.
Il mese scorso, preoccupati del ritardo della realizzazione del nuovo ponticello, abbiamo chiesto al nostro consigliere regionale Piergiorgio Fabbri di interessarsi affinché le procedure burocratiche non provocassero rallentamenti. Il funzionario responsabile rispose che la Regione era ancora in attesa dell’autorizzazione paesaggistica, e che solo a seguito dell’acquisizione della stessa si sarebbe definito il progetto esecutivo nei dettagli, da approvare successivamente con decreto per avviare le procedure di affidamento dell’esecuzione.
Quella che era stata sbandierata ai quattro venti come un’opera che doveva essere consegnata in tempi rapidissimi, in realtà non era stata neanche progettata.
Ora, dal Decreto della Regione Marche del 7 maggio 2019 si evince che finalmente i lavori sono stati appaltati e avranno la durata di 45 giorni lavorativi, cioè due mesi effettivi. Considerando che i lavori inizieranno a fine maggio, la conclusione ovvia è questa: il nuovo ponticello sarà agibile non prima della seconda metà di luglio.

La noncuranza e la trascuratezza che hanno caratterizzato questi cinque anni di amministrazione Seri sono simbolicamente raccolte nel ritardo cronico con cui è stato affrontato il problema del ponte sull’Arzilla: un piccolo colpo di tosse che Seri e Fanesi hanno fatto trasformare in una polmonite!”

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.