Fano, ultimo aggiornamento: 02 Ottobre 2014 Farmacia di turno oggi a Fano: Sant'Elena
» di Marco Spadola

elezioni mondavio, le liste si presentano Stampa questa pagina

Mondavio - 07 Maggio 2013 » Ultimo aggiornamento: Il giorno 07-05-2013 alle ore 15:18:29



Elezioni comunali Mondavio, campagna elettorale entra nel vivo. Programma incontri liste guidate dai candidati sindaco Talè e Stortoni.


Tre settimane e a Mondavio si andrà al voto per eleggere il nuovo sindaco.
Domenica 26 e lunedì 27, i cittadini saranno chiamati a scegliere tra la lista “Crediamoci insieme”, guidata dal primo cittadino uscente Federico Talè, 41 anni, impiegato, iscritto al Partito democratico, e quella civica “Viva Mondavio” che candida sindaco Moris Stortoni, 32 anni, commerciante.
I candidati alla carica di consigliere comunale della lista “Crediamoci insieme”, appoggiata dai partiti di centro-sinistra, sono: Angelo Frattini, Mirco Zenobi, Erica Carbonari, Mirco Serfilippi, Luca Guiducci, Annunziata Morico e Davide Albani.



Federico Talè

Con Stortoni, invece, corrono: Francesco Mattioli, Annibale Biagetti, Stefano Fratesi, Davide Baldassarri, Gianmaria Mattioli, M. Paola Giorgetti.



Moris Stortoni

La campagna elettorale sta entrando nel vivo con i primi incontri durante i quali le liste faranno conoscere programmi e candidati alla cittadinanza.
Si partirà giovedì a San Filippo sul Cesano dove, alle 21, presso i locali della palestra della scuola dell'infanzia, si terrà la presentazione della lista di Talè. Doppio appuntamento venerdì, sempre alle 21.
A San Michele al Fiume, presso la scuola di musica, è in programma l’incontro promosso da “Crediamoci insieme”, mentre nella sala del consiglio comunale si svolgerà la presentazione della lista “Viva Mondavio”.
Molto interessante è il confronto pubblico tra candidati promosso dal comitato sviluppo sostenibile Valcesano, in programma lunedì 13 alle 20.45 alla scuola di musica “Peroni”.
L’obiettivo del comitato è sapere dai candidati sindaco se e quali azioni concrete intenderanno assumere, qualora eletti, ai fini della tutela e difesa dei diritti fondamentali dei cittadini (salute, proprietà, ambiente, diritto d’impresa) e del diritto al risarcimento del danno economico rispetto ai danni subiti.
Tra le tante questioni che accenderanno il dibattito pubblico, al quale si prevede una notevole partecipazione, la ricostruzione del ponte dell’Acquasanta.