Lo sport è una scuola di vita, cresce in campo e fuori il settore giovanile Della Rovere-Laurentina

E’ tempo di bilanci alla fine del terzo anno di gestione associata del settore giovanile tra Della Rovere e Laurentina. Un progetto serio e ambizioso che coinvolge i comuni di Mondavio, San Lorenzo in Campo, Terre Roveresche, oltre ad altre località limitrofe. I risultati sono molto positivi, in campo e fuori.

IMG-20180711-WA0007

«In questi tre anni – spiega il presidente Filippo Talè –  si è concretizzata la nostra filosofia: cercare di far crescere i bambini e i ragazzi in un ambiente sereno, educato e dedito al gioco del calcio. Lo sport è una scuola di vita: vivere una competizione, far parte di una squadra, sono esperienze che tanto hanno da insegnare su dinamiche affini a quelle della vita quotidiana. Lo sport, è divertimento e vogliamo che rimanga sempre impresso questo concetto nei nostri ragazzi».

E anche in campo enormi progressi: «Abbiamo fatto notevoli passi avanti in tutte le categorie. In questa stagione abbiamo avuto tesserati 140 atleti distribuiti su tutte le categorie, gestiti da ottimi allenatori e supportati da dirigenti che hanno messo il loro tempo e le rispettive competenze a disposizione del progetto. Tutte le categorie hanno disputato i rispettivi campionati e partecipato a vari tornei, nei quali i nostri ragazzi hanno sempre espresso il loro gioco distinguendosi per correttezza e rispetto dell’avversario».

La stagione è da poco andata in archivio ma già si pensa al futuro: «Si sta lavorando per organizzare la prossima stagione, ripartendo dagli errori commessi per cercare di riproporre e migliorare le tante cose positive espresse».

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*