Profilglass premia i giovani delle scuole di Fano e Pesaro

 

Grande successo per il progetto di Profilglass dedicato alle scuole secondarie di primo grado di Fano e Pesaro, che si è concluso con la cerimonia di premiazione della classe vincitrice. L’iniziativa “ALReady” (il nome gioca con il simbolo chimico dell’alluminio) ha coinvolto 17 classi al grido di Pronti, partenza, via! Alla scoperta dell’alluminio e ha visto incontri in aula, visite guidate in azienda oltre a un concorso per assegnare una LIM (lavagna interattiva multimediale) alla scuola prima classificata.

A partecipare al progetto sono stati gli studenti delle scuole medie “Gandiglio” e “Padalino” di Fano e della “Gaudiano” di Pesaro, che hanno prodotto elaborati (di tipo testuale, visivo, materiale e così via) sul tema dell’alluminio e le sue applicazioni. Ogni classe ha messo a frutto le nozioni ricevute durante gli incontri, curati dal personale di Profilglass, usando la propria creatività e inventiva.

Tanti gli elaborati proposti (la partecipazione al concorso era facoltativa) che hanno visto i ragazzi, coadiuvati dagli insegnanti, esprimersi al meglio con lavori di gruppo.  Gli elaborati sono stati valutati da un’apposita giuria e a risultare più originale è stato il lavoro della 2a B della “Padalino” di Fano, che ha realizzato un video nel quale i ragazzi hanno messo in scena, attraverso un ballo, il riciclo dell’alluminio, fase importantissima del processo produttivo del metallo. La premiazione della classe vincitrice si è svolta lo scorso 23 maggio nella sede dell’istituto, alla presenza degli studenti, dei docenti coinvolti nel progetto, del dirigente scolastico, Pierluigi Addari, e di Silvia Paci di Profilglass.

La LIM non è stato l’unico premio assegnato. In aggiunta a quanto previsto dal concorso, infatti, l’azienda ha deciso di sottolineare l’impegno profuso da insegnati e classi con un riconoscimento speciale: un Personal Computer di ultima generazione che andrà alle altre due scuole partecipanti.

“Abbiamo voluto premiare – dice Silvia Paci – il grande interesse e la grande volontà manifestata dagli istituti che hanno colto perfettamente lo spirito di un’iniziativa pensata per far conoscere ai più giovani un patrimonio di conoscenze e professionalità, tutto fanese, legato a un metallo completamente riciclabile e dai tanti utilizzi quotidiani”.

 

Il progetto AlReady si è svolto da marzo a maggio e ha visto 7 incontri nelle scuole e 17 visite guidate agli impianti produttivi distribuite su 9 date. In ogni giornata di visita, l’azienda ha accolto due classi e messo a disposizione altrettante navette che accompagnavano i ragazzi dalla scuola in Profilglass e ritorno. Dopo una breve sosta in azienda per la consegna dei dispositivi personali di protezione (scarpe, giubbotto e caschetto) e per i necessari ragguagli sulle modalità di visita, gli studenti risalivano sulla navetta per un giro nella viabilità interna dell’area produttiva e tre tappe didattiche: nel settore di selezione dei rottami (raccolta differenziata), nel settore fusione (forni) e nella sede di Eurotubi per vedere le applicazioni concrete del prodotto finito, sempre accompagnati dai relativi responsabili di produzione

Condividi:
Copyright © 2018 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.