Rita Molinaro Donna dell’anno 2023. La sua azienda nata nelle Marche

Rita Molinaro, imprenditrice trevigiana nel campo del tatuaggio estetico e medicale da oltre 30 anni, fondatrice di Clinita, la sua creatura imprenditoriale pensata e incubata durante la sua residenza nelle terre marchigiane di San Lorenzo in Campo dal 2009, è stata nominata Donna dell’Anno 2023 all’importante evento organizzato e promosso da Innovation Future School, Associazione fondata nel 2017, con l’obiettivo di incentivare e sostenere personalità femminili di spicco che con intuito e coraggio si sono distinte per essere le promotrici di iniziative in tutti gli ambiti (dall’economia alla cultura, dall’ambito sociale a quello artistico/creativo) che abbiano una particolare ricaduta sociale in ambito sia locale che nazionale.

Sedici le donne finaliste, fra oltre 250 candidature, provenienti da tutta Italia, che con caparbietà, coraggio e tenacia, sono riuscite a portare a termine progetti che rappresentano un’opportunità di sviluppo sociale del Paese, oltre che una crescita culturale per la società.

Ad aprire la cerimonia gli interventi dell’assessore alla Cultura di Bassano del Grappa, Giovannella Cabion e la Consigliera Regionale di Parità Francesca Torelli, che hanno sottolineato quanto il Premio sia un’ulteriore occasione per dare valore e riconoscere la professionalità delle donne che contribuiscono, talvolta silenziosamente, alla crescita del Paese.

Rita Molinaro, professionista da sempre nel mondo della cosmetica, scopre oltre trent’anni fa il tatuaggio estetico e medica, e da subito si dedica alle donne con patologie oncologiche, creando protocolli e progetti di volontariato per restituire l’unicità della percezione corporea attraverso questa tecnica. Da tutto ciò è nato un metodo di lavoro oggetto di pubblicazione scientifica internazionale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità, le innumerevoli collaborazioni con ospedali sul territorio nazionale e un’azienda, Clinita, tutta al femminile dalle donne per le donne. Con la sua passione continua a formare in Italia e in Europa persone dedite a portare avanti la sua missione.

All’interno dello stesso evento, Diverse le menzioni speciali che riconoscono, nei profili raccolti, l’impegno delle candidate.

La menzione di “IDEE – associazione delle Donne del Credito Cooperativo” è andata ad Alberta De Lisio, la menzione di “LEI – Leadership, Energia, Imprenditorialità dell’Università Ca’ Foscari” è andata a Giada Andriolo e Paola Furini, la menzione di “CONFAPID – Gruppo Donne Imprenditrici Venezia” è andata a Michela Morutto, la menzione di “MOICA – donne attive in famiglia e società” è andato a Rita Molinaro , la menzione di “Rete Donne Veneto” è andato a Sara Carniel, la menzione di “AIM Major” è andata a Giada Ottavian, la menzione di “Women For Freedom” è andata a Jessica Traverso, infine la menzione di “AIDDA – Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda” è andata a Dalila Tolomeo.

Condividi:
Copyright © 2024 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.