Il Milan vuole continuare a stupire

Alzi la mano chi avrebbe immaginato che il Milan sarebbe stato il grande protagonista d’inizio campionato di Serie A. Dopo la scorsa annata nella quale era stato paventato l’ingaggio del tecnico tedesco Ralf Rangnick, prima del dietrofront per mantenere al suo posto Stefano Pioli, i rossoneri non partivano certamente con l’etichetta di compagine più solida in assoluto tra quelle del campionato italiano. Eppure la loro partenza, prepotente e convincente, è stata di quelle che possono far ben sperare, con una serie di vittorie in campionato e in Europa League che hanno dimostrato che i rossoneri fanno sul serio.

Il trionfo nel derby contro l’Inter grazie a una doppietta di uno Zlatan Ibrahimovic che sembra non risentire del passo del tempo ha messo di diritto i rossoneri tra le squadre più quotate nella lotta allo Scudetto secondo le principali quote sulla Serie A di Betfair disponibili attualmente online. Il contributo dell’attaccante svedese all’inizio strepitoso dei rossoneri è senza dubbio quello del grande campione che non si ferma davanti a nessun ostacolo ma, nonostante abbia 39 anni, continua a fare la differenza in ogni momento. Ibrahimovic, il quale è arrivato nel gennaio scorso facendo così un epico ritorno al club rossonero sette anni e mezzo dopo il suo addio, è tornato per rendere nuovamente grande il Milan, e ci sta riuscendo. In questo momento, infatti, nel campionato italiano non esiste nessun altro calciatore così decisivo per le sorti di una squadra come il centravanti scandinavo, un giocatore capace di eclissare perfino un fenomeno assoluto come Cristiano Ronaldo, arrivato due estati fa alla Juventus per far fare il salto di qualità anche in Europa alla squadra bianconera.

Tuttavia, il Milan può contare anche su una serie di giocatori che fanno ormai parte integrante di una squadra in costante evoluzione. Il primo fra tutti è sicuramente Gigio Donnarumma, portiere classe 1999 in grado di fare la differenza da quattro stagioni e uno dei talenti più precoci di sempre del calcio italiano. Il portierone nato a Castellammare è uno dei punti di forza della squadra rossonera, e non sorprende dunque che la società, spinta dal diretto sportivo Paolo Maldini, stia spingendo in continuazione per un rinnovo, onde evitare che la Juventus possa tentarlo con un’offerta senza eguali. Da lui dipende infatti molto del progetto del Milan del futuro, con l’obiettivo di tornare quanto prima in Champions League e puntare anche alla vittoria dello Scudetto.

Con Donnarumma in porta e Ibra in attacco come punti estremi di un solido filo a unire la squadra, gli altri giocatori rossoneri che stanno rendendo meglio in questo inizio di stagione sono i difensori Alessio Romagnoli, che è anche il capitano, e il terzino sinistro Theo Hernandez, un’autentica forza della natura. Dalla cintola in su spiccano il mediano Franck Kessie e il trequartista Hakan Çalhanoğlu, che da quando è stato schierato come mezza punta centrale ha svoltato totalmente dal punto di vista del rendimento. 

Con questa solida ossatura e alcuni automatismi ormai già assimilati, il Milan prepara l’assalto al campionato quale grande sorpresa dell’anno. 

Condividi:
Copyright © 2020 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.