Alluvione, presentazione domande: Confcommercio a disposizione delle imprese danneggiate

In mezzo al fango dove c’è da spalare, come a Cantiano, con gli amministratori comunali a visionare quanto accaduto e ad assicurare massimo sostegno, come a Pergola, negli uffici per controllare e promuovere la raccolta fondi e pronti a seguire le imprese nella ricognizione danni e presentazione della domanda alla Regione Marche.

Confcommercio Marche Nord c’è, è al fianco delle comunità fortemente colpite dall’alluvione. Il vice direttore Agnese Trufelli si è recata a Cantiano e con altri volontari ha aiutato i cittadini nelle operazioni di pulizia e sgombero, il direttore Amerigo Varotti a Pergola dove ha visitato le zone più danneggiate con il sindaco Simona Guidarelli e l’assessore Sabrina Santelli.

Mentre la raccolta fondi nazionale procede nel migliore dei modi (confcommerciomarchenord.it/raccolta-fondi), da oggi gli uffici sono a completa disposizione, gratuitamente delle imprese che hanno subito danni per tutta la procedura di compilazione delle domande ed eventualmente anche per la creazione dello Spid (obbligatorio per caricare la domanda sulla piattaforma regionale).

Le richieste dovranno essere compilate online sull’apposita piattaforma regionale, che è ora operativa.

In relazione agli eccezionali eventi metereologici verificatisi a partire dal giorno 15 settembre 2022 in parte del territorio delle Province di Ancona e Pesaro-Urbino, il capo del Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Fabrizio Curcio, ha emanato l’ordinanza n. 922 del 17/09/2022.

Al fine di concretizzare interventi coordinati a favore delle attività produttive ed economiche colpite dalla calamità, in virtù dei poteri attribuiti con Ordinanza del Capo Dipartimento di Protezione Civile n. 922/2022, il Presidente della Regione Marche, in qualità di Commissario Delegato, è stato incaricato di identificare, entro 45 giorni dalla pubblicazione dell’Ordinanza, le misure e gli interventi urgenti necessari per il superamento dell’emergenza da sottoporre all’approvazione del Capo Dipartimento della Protezione civile.

Soggetti interessati sono le imprese economiche e produttive (quali industriali, artigianali, commerciali, turistiche ed agrituristiche, culturali-ricreative, sport ecc…) e le attività agricole. Le imprese devono essere attive alla data dell’evento calamitoso. Qualora non siano in possesso di tali requisiti i danni subiti non saranno considerati danni all’impresa, ma danni al solo immobile/locale. I dati necessari saranno raccolti attraverso uno specifico modello (fac simile presente sul sito della Regione Marche di circa 20 pagine) che sarà compilato dai nostri funzionari ed uffici.

Le richieste dovranno essere compilate online sull’apposita piattaforma regionale

Maggiori informazioni: regione.marche.it/danni-alluvione-2022; segreteria@confcommerciomarchenord.it; 347756 2348.

Condividi:
Copyright © 2022 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.