Ambito sociale Fano, in arrivo i contributi per i disabili gravissimi

L’Ambito Territoriale Sociale n. 6, con i provvedimenti di liquidazione n. 141, 142 e 143 della Coordinatrice dott.ssa Roberta Galdenzi, sta provvedendo in questi giorni alla liquidazione dei contributi economici regionali relativi agli “Interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima di cui all’art. 3 del D.M. 26/09/2016” – annualità 2019”.

Si tratta delle risorse del Fondo Nazionale per la non Autosufficienza (FNA) del 2019 che le Regioni hanno l’obbligo di utilizzare prioritariamente e, comunque, in maniera esclusiva per una quota non inferiore al 50%, per gli interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima secondo i criteri previsti dalla DGR 1138/2019.

Il Dirigente Servizi Sociali e Sport della Regione Marche, infatti, con decreto n. 218 del 01/07/2020, ha assegnato e liquidato agli Ambiti Territoriali Sociali i relativi importi, oltre alle somme straordinarie relative alla Misura 21 – Piattaforma 210 a seguito dell’emergenza da COVID 19.

La finalità di quest’ultimo intervento straordinario era quella di incrementare le risorse economiche a favore dei medesimi destinatari della suddetta DGR n.1138/2019, al fine di valorizzare il lavoro di cura dell’assistente famigliare o “caregiver” a favore del proprio familiare con disabilità gravissima. Ciò per consentire il mantenimento delle condizioni di autonomia e la permanenza della persona con disabilità gravissima nel proprio domicilio evitando l’istituzionalizzazione.

Nello specifico, all’ATS n. 6 è stata assegnata e liquidata la somma complessiva di € 458.473,35, di cui € 119.879,41 quale valore economico relativo alla misura straordinaria 21. Il contributo assegnato ad ogni soggetto varia in base alla condizione del disabile, ad esempio se frequenta la scuola, di ogni ordine e grado, se frequenta uno CSER oppure se è assistito a casa, e va  da un minimo di € 2.810,55 ad un massimo di € 4.613,71 annui. Queste risorse saranno destinate alle famiglie per sostenerle nel lavoro di cura ed assistenza al proprio familiare in condizione di disabilità gravissima, ancora più importanti dopo i lunghi mesi di disagio subito a causa della pandemia.

In totale sono 124 i beneficiari di tale contributo nei Comuni facenti parte dell’ATS 6, corrispondenti ad altrettante richieste presentate nei primi mesi del 2020, di cui 11 sono soggetti le cui famiglie hanno presentato per la prima volta accesso ai benefici regionali, distinti come indicato di seguito:

 

Fano                              76                 di cui 8 nuovi soggetti

Fratte Rosa                     1

Mondavio                       2

Mondolfo                      12

Monteporzio                  4

Pergola                           7

San Costanzo                 5                  di cui 1 nuovi soggetti

San Lorenzo in Campo  9                  di cui 1 nuovi soggetti

Terre Roveresche           8                  di cui 1 nuovi soggetti

Condividi:
Copyright © 2020 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.