Crescita economica e sociale, temi al centro dell’Assemblea BCC Fano

Un territorio coeso e solidale con basi economiche stabili. È il quadro scaturito al termine dell’Assemblea generale ordinaria e straordinaria dei quasi diecimila soci BCC Fano che si è svolta domenica 12 maggio al teatro della Fortuna. Un appuntamento che ha registrato una partecipazione assai sentita – 1.202 i soci presenti – indice di una banca che coltiva un rapporto anche di relazione, e non esclusivamente bancario, con l’ampio territorio di riferimento che annovera Fano, Senigallia e immediato entroterra. «L’assemblea, quest’anno nella duplice forma Ordinaria e Straordinaria, continua a nutrire quel rapporto sincero con la comunità avviato ben 113 anni fa – ha sottolineato il Presidente BCC Fano Romualdo Rondina –. Oltre un secolo di storia che, come è normale, ha visto alternarsi periodi floridi a parentesi più difficili, ma nel corso del quale BCC Fano è riuscita a rispondere e a sostenere le esigenze di sviluppo di un territorio operoso, dinamico e anche solidale. Non nascondo – ha proseguito Rondina – che l’ultimo lustro è stato pesantemente condizionato da eventi inaspettati e anche gravi come la pandemia e poi le crisi belliche alle porte dell’Europa con ripercussioni negative sui mercati. Un quadro che BCC Fano ha affrontato con lungimiranza e accortezza, proprio con l’obiettivo di tutelare il sistema socio-economico locale e i risparmiatori. Il bilancio chiuso al 31/12/2023 conferma che la banca è solida, capace di sostenere il credito per famiglie e imprese e preparata a creare valore nel territorio, ciò di cui abbiamo più bisogno».

L’ultimo bilancio, illustrato in Assemblea dal Direttore Generale BCC Fano Giacomo Falcioni e poi approvato dai soci, si è chiuso con un utile di 10,6 milioni, un patrimonio netto di 112,8 milioni, CET1 (l’indicatore della solidità di una banca secondo i parametri BCE) a 30,9% e ben il 97% degli impieghi destinato alle zone di competenza della banca che, oggi, sfiora i 34mila clienti.

La compagine sociale è stata altresì chiamata a votare la destinazione del risultato d’esercizio 2023, determinazioni varie fra le quali il numero degli amministratori, elezione del presidente e dei componenti il Collegio dei probiviri e la nomina di due componenti del CdA in sostituzione di esponenti cessati dalla carica: hanno fatto il loro ingresso l’Avv. Manola Micci di Senigallia e il professionista fanese Michele Brocchini.

Nel corso dell’Assemblea, aperta dal saluto del Vescovo di Fano, Mons. Andrea Andreozzi, si sono susseguiti interventi spontanei di soci in rappresentanza di associazioni e realtà del territorio sostenute anche da BCC Fano. La presidente della Fondazione Teatro Catia Amati ha ricordato il proficuo lavoro svolto sul versante culturale, mentre la consigliera della Caritas diocesana Maria Rosa Zampa ha evidenziato il costante impegno svolto insieme alla banca sul territorio per aiutare e accompagnare lungo percorsi solidali famiglie in povertà. Sul palco, tra gli altri, si sono poi alternati Fabio Puleio, prossimo ad assumere la carica di presidente della CRI di Fano, e Samuele Giombi, dirigente scolastico del liceo Nolfi-Apolloni con cui BCC Fano ha sviluppato nel corso di quest’anno scolastico il progetto Crescere nella Cooperazione giunto alla 18^ edizione. In particolare è stato approfondito il tema dell’amicizia che ha portato all’allestimento della mostra “Storie di vita” nei saloni della Rocca Malatestiana. L’evento rimarrà aperto al pubblico fino al prossimo 21 maggio.

Il laboratorio artistico da cui è scaturita la mostra è frutto della collaborazione fra il Gruppo Cooperativo Scolastico (GCS) “Fabbrica Artistica Solidale” del liceo Nolfi-Apolloni e la Cooperativa Contatto di Fano che opera per il reinserimento di persone svantaggiate. Il tema dell’amicizia e della relazione è stato reso a livello artistico attraverso la “fusione” delle impronte digitali degli studenti con quelle dei collaboratori della Coop. Contatto, proprio per sottolineare ciò che significa il contatto umano: relazione, vicinanza, solidarietà, speranza.

L’Assemblea è stata l’occasione per premiare con la medaglia d’oro quattro soci entrati nella compagine sociale nel 1980: Gianfranco Candelori, Orfeo Costanzi, Leandro Pietrelli e Giorgio Pruni.

Anche nel corso del 2023 BCC Fano ha consolidato il rapporto con le realtà associative, sportive, culturali e del terzo settore sostenendo eventi ed erogando contributi – tra beneficenza e sponsorizzazioni – per quasi 700mila euro. Dagli eventi sportivi a quelli culturali fino a manifestazioni capaci di richiamare pubblico e indotto economico come Carnevale, Passaggi Festival, BrodettoFest, Summer Jamboree. Senza poi dimenticare le iniziative dedicate a giovani e giovanissimi, come Banca & famiglia con i bonus bebè (in programma il 7 settembre alla Villa del Balì a Saltara), le borse di studio intitolate a Mirco e Monica Buttaroni (lo scorso 10 aprile sono stati premiati 222 studenti per un’erogazione complessiva di quasi 87mila euro), il progetto di cardioprotezione “We love You” che ha visto l’installazione di 18 defibrillatori DAE all’esterno delle filiali della banca dislocate tra Fano e Senigallia; e ancora le attività portate avanti dai giovani soci dell’Associazione LAB Giovani Idee.

L’Assemblea si è conclusa con il pranzo sociale servito a circa 700 partecipanti in una tensostruttura allestita nella corte interna della Rocca Malatestiana. Le portate preparate e non servite a tavola sono poi state confezionate e consegnate alla mensa di San Paterniano.

Condividi:
Copyright © 2024 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.