Una giornata perfetta saluta il Carnevale di Fano 2019

Temperature da Carnevale Estivo, sold out già dalle 16 del pomeriggio, troupe Mediaset e Rai che hanno ripreso l’evento, una madrina “spettacolare” che dal palco della direzione ha promesso di vincere le paralimpiadi di Tokyo 2020 e tantissima gente mascherata. Il Carnevale di Fano 2019 ha recitato il suo ultimo atto, esibendosi in una giornata perfetta. Già dalla mattina con il Carnevale dei Bambini, impreziosito dalle associazioni sportive di calcio non vedenti che hanno dimostrato che anche con le difficoltà, è possibile affrontare la vita con la giusta carica e passione, si respirava un’atmosfera fantastica. Al triplice colpo di cannone, che ha dato il via all’ultimo grande corso mascherato del 2019, è esplosa la festa di colori su viale Gramsci.

 Ugolini, Boiani, Minetti e Giammarioli

Dopo i primi due giri di presentazione è iniziato come al solito il giro del “Getto” che con circa 70 quintali di dolciumi, ha “addolcito” la giornata dei 14.425 ospiti del Carnevale di Fano. Tripudio di applausi per Annalisa Minetti che dopo aver fatto un paio di giri sul carro “Carnevale di Fano”, è salita sulla torretta della direzione e assieme alla presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli e agli speaker Brunella Ugolini e Francesco Boiani, non si è risparmiata in battute e scherzi, arrivando ad intonare uno dei pezzi che l’hanno resa celebre: “Senza te o con te” che le ha fatto vincere il Festival di Sanremo del 1998. Sempre dalla torretta, Annalisa Minetti ha poi lanciato una sfida a se stessa gridando al pubblico del Carnevale e a tutta Italia, che proverà a vincere le Paralimpiadi che si terranno nel 2020 a Tokyo.

 Luminaria2

Protagonisti assoluti dell’evento, sono stati ancora una volta loro: i carri allegorici realizzati dai maestri carristi fanesi che, oggi, hanno solcato per l’ultima volta per questo 2019, il circuito del Carnevale di Fano.

Ad aprire l’ultimo corteo ci penserà El Vulón, realizzato da Mauro Chiappa dell’associazione Fantagruel, che è stato anticipato dal Vulòn in carne ed ossa interpretato dall’attore fanese Simone Diotallevi e dalle auto d’epoca del Moto Club Lucio Ricci Fano. Il minicarro è stato seguito da “I Giovani: Colore e Motore del mondo!, realizzato dal Liceo Nolfi/Apolloni che ha visto la presenza anche di un gruppo di studenti ungheresi tra l’animazione e dal minicarro dedicato ai parchi Costa Edutainment. È stato poi il turno dell’eroina DC Comic più amata nel mondo: il minicarro UonderUoman di Daniele Mancini Palomoni e Gianluca Isotti.

L’amore al Carnevale di Fano non è mancato, grazie anche al gruppo Abbracci Gratis che ha sfilato assieme al corteo, munito di pettorine di riconoscimento e distribuito un abbraccio a tutti. È stato poi il turno di un’altra delle novità 2019 “Poesia…Pazzia carro realizzato dal maestro Mauro Chiappa e da Fantagruel reso ancor più bello grazie alla presenza della Bella del Carnevale Marzia Terlizi, la Lady del Carnevale Eleonora Vincenzi e la Principessa e il Principino Maia Di Sante e Lorenzo Giambartolomei. Modelle e modelli sono stato accompagnati dal Patron della Bella d’Italia, Franscesca Cecchini.

Ha seguito Il carro “90 anni di Olivia e Braccio di Ferro” ideato da Roberto Marchetti, progettato dal grande artista Andrea Giomaro e realizzato dai carristi di Pontemurello per celebrare i 90 anni dell’iconico personaggio creato dal fumettista Elzie Cristel Segal nel 1929. Questo carro parteciperà al Carnevale di Mezza Quaresima di Lucrezia. Dopo Braccio di Ferro si è rimasti sempre in tema marinaresco con “Buon Compleanno Pesce Azzurro”, il carro di seconda categoria restaurato e adattato per celebrare il quarantennale del noto ristorante.

Ad aprire il corteo dei giganti di cartapesta  c’ha pensato la mascherata “La famiglia del Vulòn” realizzata dalle fazioni della Volpe e del Lupo che hanno sfilato in massa creando un corteo coloratissimo che ha fatto da apripista al carro “Carnevale di Fano” realizzato da Carnival Factory, il quale come sopracitato ha avuto l’onore di ospitare la madrina Annalisa Minetti e le delegazioni del Carnevale di Veracruz e de L’Avana.

Spirito sudamericano che ha invaso viale Gramsci anche grazie a “Viva la Frida, Viva la Revolucion” ideato da Anna Mantovani e realizzato da Carnival Factory. Il gigante verrà è stato preceduto dalla mascherata “Viva il Messico, Viva la Frida”, realizzata dalla Fazione del Lupo.

“Fescion Fri”, è stata invece la mascherata ideata dalla Fazione del Cinghiale, che ha preceduto il gigante di cartapesta ideato da Paolo Furlani e realizzato dall’associazione Gommapiuma per caso. Stiamo parlando di “Bolle in Gabbia” con la sua donna alta oltre 10 metri che sta a simboleggiare il consumismo sfrenato.

“La Calunnia è un Venticello” carro dedicato a Gioacchino Rossini del maestro Pierluigi Piccinetti, ideato dall’ex associazione Carristi Fanesi e che chiuderà l’anno rossiniano, ha preceduto il carro della storica Musica Arabita il quale oltre ai componenti del gruppo ha ospitato come sempre la scatenata Borghetti Bugaron Band.

Terminata la sfilata, con lo spettacolare giro della “Luminaria”, alle 18.00 è stato invece il momento dei palchi mascherati (sold-out anche per questa domenica), che sono stati premiati da Tuquitour.

Il primo premio è andato “Cle don d’na volta”” (palchi 42 e 43) che si sono aggiudicati un viaggio per 15 persone a Matera, capitale Europea della Cultura 2019, offerto da Tuquitour. Il secondo premio è andato a “Dolce come il Carnevale” (palchi 54, 55, 56) che si sono aggiudicati 15 ingressi ai parchi Costa Edutainment (Aquafan, Oltremare, Acquario di Cattolica, Italia in Miniatura). Il terzo premio è stato assegnato a “Nasa” (Palchi 32, 33, 34) che hanno vinto un buono da 100 euro spendibile nella parrucchieria Total Look.

Alle 18.30, in zona Pincio, la madrina Annalisa Minetti ha dato di nuovo dimostrazione delle sue tantissime doti, esibendosi in uno spettacolo di canto per chiudere al meglio una grande giornata di Carnevale.

L’ultima domenica del Carnevale di Fano 2019 si è conclusa intorno alle 19 in piazza XX Settembre, dove la bravissima dj Serena Mine, accompagnata dall’animazione del Peter Pan Club e dagli ospiti MC Santo, DJ Bryan e Hise, ha salutato come si deve, la manifestazione più importante della Regione Marche.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.