Sicurezza stradale, Baldelli: “Partiti i lavori per rifacimento pavimentazione tra Bellocchi e Colli al Metauro”

Lavoro di squadra tra Regione Marche e partner nazionali per garantire la sicurezza stradale di veicoli, ciclisti e pedoni. “Sono partiti questa mattina i lavori per il rifacimento della pavimentazione stradale della Fano-Grosseto nel tratto da Bellocchi a Colli al Metauro (uscita di Calcinelli) – riferisce l’assessore alle Infrastrutture e ai Lavori pubblici Francesco Baldelli -. I lavori di rifacimento della pavimentazione stradale della Fano-Grosseto, nel tratto interessato, sono stati consegnati oggi al raggruppamento d’imprese guidato dalla ditta Giuseppe Pesaresi di Rimini, entro la fine dell’anno la strada sarà riaperta integralmente al traffico e sarà ripristinato il limite massimo di velocità pari a 110 Km/h. Nello specifico, sarà sistemato il manto stradale della carreggiata in direzione Roma, per una lunghezza di 7 chilometri. Per la Giunta Acquaroli la sicurezza dei cittadini marchigiani è un impegno che richiede il lavoro di squadra di tutte le istituzioni coinvolte e questa amministrazione regionale ha instaurato con i partner nazionali, coma Anas, un rapporto di collaborazione che sta dando proficui risultati”.

L’intervento, che rientra tra quelli pianificati e programmati per il 2021, prevede un investimento di 2,7 milioni di euro.

“Per la Regione Marche la Fano-Grosseto è un’arteria strategica, che deve vedere al più presto ripartire anche i cantieri per il suo completamento nel tratto appenninico tra le Marche e l’Umbria fermi da troppo tempo. Il completamento dell’intero tratto stradale non può prescindere dalla previsione della doppia canna nella galleria della Guinza e dalla progettazione a quattro corsie dei rimanenti tratti. Per raggiungere questo obbiettivo stiamo lavorando insieme alle Regioni Umbria e Toscana. È dunque necessario ottenere il completamento dell’infrastruttura ma non ci si può al contempo dimenticare della parte esistente, che va mantenuta in condizioni che garantiscano la sicurezza degli automobilisti. Se abbandonate a se stesse, infatti, le strade diventano pericolose per chi quotidianamente le percorre. Ringraziamo quindi Anas per questo intervento, l’ennesimo di una serie che la società ha avviato nel 2021 e avvierà a breve nelle Marche, con lo stimolo della Regione”.

“In contemporanea, come Regione Marche, stiamo avviando le pratiche per attivare il più grande piano di monitoraggio e manutenzione di ponti, viadotti e gallerie presenti sulle strade di proprietà regionale mai attuato dalle passate amministrazioni, mentre da dopodomani a partire dalle ore 10 i Comuni potranno cominciare a presentare le domande relative al bando da 9 milioni di euro per concedere agli stessi contributi per la messa in sicurezza delle strade di loro competenza – conclude l’assessore Baldelli -. Senza dimenticare le risorse che abbiamo assegnato alle aziende agricole per il ripristino delle strade interpoderali danneggiate dalle piogge alluvionali”.

Condividi:
Copyright © 2021 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.