Aule, mensa e trasporto: il sindaco di Mondolfo Barbieri fa il punto a una settimana dalla riapertura delle scuole

Incontri e sopralluoghi, è costante il confronto tra l’amministrazione comunale e i due istituti comprensivi per garantire la massima sicurezza nei vari edifici scolastici del territorio. Il suono della prima campanella si avvicina e il sindaco Nicola Barbieri anche nelle ultime ore si è incontrato con la dirigente scolastica dell’istituto Faà di Bruno di Marotta Pia Palumbo, e la collega del Fermi di Mondolfo Anna Landini, per fare il punto della situazione: «L’obiettivo – esordisce Barbieri – è quello della sicurezza per gli alunni e le loro famiglie, insegnanti e tutto il personale scolastico. In queste settimane abbiamo avuto un confronto costante e proficuo con le dirigenti dei due istituti comprensivi per preparare al meglio e in sicurezza il ritorno a scuola il 14 settembre, nonostante le incertezze e i ritardi delle direttive nazionali. Non ci sono criticità e dove era necessario intervenire lo stiamo facendo con ulteriori risorse del bilancio comunale». Per quanto concerne aule e spazi in tutti gli istituti sono sufficienti per accogliere gli alunni e garantire il distanziamento: «Con fondi di bilancio comunale e finanziamenti ottenuti – prosegue il sindaco Barbieri – stiamo realizzando percorsi di ingresso e uscita in alcuni plessi, amplieremo la mensa alla scuola Raffaello di Piano Marina e abbiamo acquistato nuovi arredi». Tra questi banchi più funzionali alle misure richieste dai protocolli ministeriali. C’è poi il capitolo riguardante i lavori. Sono in corso interventi per 60mila euro in varie scuole. Massima attenzione anche per quanto concerne altri due fondamentali servizi: trasporto scolastico, per il quale al momento gli iscritti sono di meno rispetto agli anni scolastici precedenti, e mensa: «Anche in questo caso per garantirli metteremo in campo ulteriori risorse. Per quanto concerne il trasporto, in collaborazione con le scuole e la ditta che lo gestisce ci stiamo organizzando per garantirlo nel migliore dei modi. La nostra volontà è di prevedere assistenza non solo per il trasporto dei bambini della scuola infanzia, ma anche per quelli della primaria e delle medie. Per la mensa, invece, sono in corso confronti continui per individuare gli spazi più idonei in base al numero delle famiglie che ne faranno richiesta». Per le primarie la partenza del servizio è prevista il 28 settembre, per l’infanzia dal 1 ottobre. Infine, capitolo elezioni in programma il 20-21 settembre, quando si andrà a votare per le regionali e il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari: «Le scuole che ospiteranno i seggi – conclude il primo cittadino di Mondolfo – rimarranno chiuse dal sabato 19 a martedì 22. Si tornerà in classe il 23 dopo una scrupolosa sanificazione degli ambienti».

Condividi:
Copyright © 2020 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.