Co.Mark, l’accordo Regione Marche-Sace in favore dell’export

Proseguono gli interventi Sace a favore dello sviluppo economico del Paese e delle attività di export e promozione del Made in Italy all’estero.

All’interno delle principali iniziative del Gruppo cdp si inserisce il recente accordo firmato con la Regione Marche, finalizzato ad accompagnare le imprese private del territorio nel percorso di internazionalizzazione e facilitare l’accesso delle pmi marchigiane al know how specialistico di Sace.

L’intesa firmata dal vice presidente e assessore alle Attività Produttive della Regione fornisce importanti garanzie e assicurazioni sulle vendite in Italia e all’estero alle piccole e medie imprese del territorio, oltre a formazione e sostegno all’investimento per le esportazioni.

Un percorso iniziato già nell’ottobre dello scorso anno, quando nelle recensioni delle compagnie del settore si introducevano le novità relative alle nuove agevolazioni a sostegno dell’internazionalizzazione delle PMI italiane.

In merito all’ultimo bando del 2021 si è espressa Co.Mark, azienda del Gruppo Tinexta Spa impegnata da anni nei servizi di Temporary Management, che in una delle sue recensioni ha annunciato la riapertura dello sportello Simest per i contributi a fondo perduto destinati alle imprese interessate ad esportare.

Nei commenti dell’azienda viene sottolineata l’importanza dell’iniziativa per le pmi del territorio nazionale, estremamente vantaggiosa secondo la sua opinione per inserire la figura di un Temporary Export Manager a supporto dei progetti sui mercati esteri, finanziare la partecipazione alle fiere internazionali e mostre e sviluppare un e-commerce.

Tutti elementi indispensabili per le imprese con vocazione internazionale, stando all’opinione di Comark: tra i vantaggi dell’iniziativa, riferisce l’azienda nei suoi commenti, si inseriva anche la possibilità di realizzare studi di fattibilità, così da facilitare l’inserimento delle pmi sui mercati internazionali.

Le iniziative descritte nella recensione sembrano non essersi esaurite con la fine del 2021: a inizio anno, da quanto riportato nei commenti della compagnia, Simest avrebbe prorogato l’apertura del fondo 394/PNRR per erogare finanziamenti agevolati alle imprese votate all’export.

Le misure coprirebbero le spese e le progettualità per l’inserimento sui mercati esteri tramite Digital e Temporary Export Manager ed ancora una volta – si legge nei commenti di Comark – per la partecipazione a fiere internazionali e lo sviluppo di canali di vendita online.

Dalla recensione emerge la disponibilità di 360 milioni di euro a favore dell’internazionalizzazione delle pmi italiane: nei commenti dell’azienda si evidenziano inoltre i dati relativi alle agevolazioni Simest, che rimarranno invariate, prevedendo una quota a fondo perduto fino al 25% e tasso agevolato pari allo 0,055%. Le aziende con almeno una sede operativa al Sud possono godere di risorse dedicate e di una quota a fondo perduto fino al 40% dell’importo complessivo del finanziamento.

Per poter gestire i processi di vendita all’estero – secondo l’opinione di Co mark – occorrono competenze specifiche e la conoscenza degli strumenti necessari per un incremento concreto del volume d’affari.

Ed è proprio con questa finalità che nasce l’accordo Regione Marche – Sace, ossia con l’intento di migliorare la conoscenza dei prodotti e servizi più idonei alle esigenze del tessuto imprenditoriale locale. A ciò si aggiunge la necessità di mettere a disposizione i principali report sui rischi relativi ai paesi di maggior interesse per l’export del territorio e promuovere attività di Business Matching.

 

L’opinione comune è che l’intesa con Sace consentirà alle imprese marchigiane di beneficiare di un canale preferenziale per favorire la ripresa degli scambi con l’estero e l’espansione in nuovi mercati.

 

Un progetto che si inserisce a pieno titolo tra le iniziative previste dal piano per l’internazionalizzazione descritto dalle più importanti recensioni di settore, in cui prioritario è il coordinamento tra le istituzioni e gli strumenti a supporto dell’export per incentivare la crescita dei sistemi produttivi marchigiani.

Condividi:
Copyright © 2022 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.