Giocare in borsa o investire? Innanzitutto studiare

Le allettanti promesse di guadagni facili, in uno spazio temporale breve, sono quelle da cui bisogna stare alla larga.

Che si stia cominciando ad investire in borsa, provando a fare trading o si abbia semplicemente voglia di giocare nel mondo dei mercati finanziari, bisogna sapere che il meccanismo è lungo e complesso.

É vero che si può ridurre il tutto ad una piccola e semplice esperienza, ma solo se si vuole perdere il proprio capitale, in poco tempo.

Non conviene sicuramente a nessuno.

Chi si avvicina all’universo dell’industria finanziaria lo fa per diverse ragioni, ma lo scopo resta più o meno lo stesso per tutti.

Rimanere in sella, imparare a cavalcare la tigre, sono le uniche possibilità per avere, almeno, un’esperienza positiva e poi decidere di continuare o dedicarsi ad altro.

Inizialmente c’è bisogno di un pizzico di diffidenza nei confronti di tutti quegli assillanti messaggi pubblicitari, evidentemente ambigui e distanti dalla realtà dei fatti.

L’ideale sarebbe potersi rivolgere ad esperti del settore in grado di rispondere alle domande più semplici e frequenti, per chi non è dentro a certi meccanismi. Si può!

Giocare in borsa, investire, fare trading: sono i nomi diversi utilizzati per parlare dello stesso tipo di attività, la differenza si può dedurre dal tempo che si impiega nel raggiungere i propri obiettivi.

La scelta riguarda maggiormente gli strumenti finanziari su cui si decide di puntare, le strategie da elaborare e il broker cui rivolgersi.

Riconoscere “il gioco sporco”

I campanelli d’allarme che fanno intuire a cosa si va incontro:

  • La difficoltà nell’identificazione della società di riferimento
  • Sede dell’impresa che propone l’investimento
  • Promesse di rendimenti troppo distanti dall’offerta presente sul mercato
  • Tecniche per incentivare ad entrare nella “rete”
  • Modalità di contatto
  • Difficoltà di restituzione del denaro

Non c’è motivo per una società “seria” di nascondere la propria identità e soprattutto di non dichiarare l’Autorità da cui è stata autorizzata.

Ad oggi, inoltre, nessuna società extra-comunitaria è autorizzata a prestare servizi di investimento in Italia, quindi è fondamentale conoscere la nazionalità di chi propone certi affari finanziari.

Le idee geniali esistono e sono quelle che in genere fanno fare grossi salti dal livello medio delle masse.

Ma i rendimenti troppo alti e per niente in linea con l’offerta del mercato potrebbero essere frutto di una geniale idea truffaldina e non l’opera di benefattori piovuti dal cielo.

Spesso sono proprio gli incentivi di benvenuto e l’offerta di bonus a portare un principiante nella rete di società abusive. Una volta entrati è molto complesso tornare sui propri passi perché il desiderio di guadagnare o recuperare almeno i soldi perduti è incalzante.

Per questo bisogna prepararsi e informarsi prima di iniziare ad agire sul mercato.

Può capitare a chiunque di essere contattati telefonicamente o attraverso la mail. Gli operatori sono gentili e cercano di creare gli input giusti per ricevere fiducia istantanea. Questo accade difficilmente ad una persona attenta.

Infine, purtroppo, accade di accettare alcuni tipi di proposte che potrebbero sembrare accattivanti ma nascondono una serie di problemi per niente semplici da risolvere.

A volte si cerca di uscire dall’investimento e non si riesce a farlo. La società di riferimento chiede documentazioni e afferma di essere in procinto di accontentare la richiesta ma allunga il tempo di attesa.

Gli operatori e i referenti si rendono irreperibili e la possibilità di avere in restituzione il denaro si allontana sempre di più.

In questi casi bisogna concentrarsi solo sulla modalità più utile per uscire dall’investimento e trovare una soluzione per essere rimborsati.

Così si comprende che non ha senso parlare della differenza tra investimenti, trading e livelli di rischio.

L’unica cosa importante è essere “attivi mentalmente”, sia nella condizione di principiante che in qualità di esperto.

Condividi:
Copyright © 2020 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.