I contenuti video continueranno a dominare la tendenza del digitale nel 2022?

Ormai ci sono moltissime strategie di marketing digitale disponibili. Il mondo del digitale si è evoluto così tanto che è diventato quasi impossibile riuscire a stare dietro a ogni nuovo mezzo. Ma a livello generale, emerge un messaggio molto chiaro: il video non è un “trend” passeggero, e le piattaforme social che sono strutturate per fare video saranno quelle dominanti in futuro.

Per fare un esempio, il 2022 è l’anno del previsto sorpasso di TikTok su Facebook – che nonostante abbia funzionalità video, non è competitivo nei confronti di quest’ultimo strumento, semplice e agile, che sta conquistando il mercato e macinando numeri da record a livello mondiale. E dimostrando con i fatti che le difficoltà di Snapchat che sembravano indicare diversamente – sono solo un incidente di percorso.

 

Il video marketing moderno, l’elogio dell’interattività

Il video marketing non è certo una cosa nuova. Gli spot nelle TV sono qualcosa di visto e rivisto. Ma contrariamente ai vecchi spot, il video marketing ha la possibilità di essere direttamente interattivo, cosa che la vecchia TV, per sua natura, non poteva fare. Questa fruibilità interattiva diretta è la vera chiave che sta rivoluzionando tutto il nostro mondo, in tutti i settori, e consente un accesso personale e semplice ai servizi.

Per esempio, solo fino a pochi anni fa per giocare alle slot machine bisognava recarsi presso un esercizio commerciale – con una scelta molto limitata tra i giochi. Oggi è invece facilissimo collegarsi a un casinò online che offre decine di slot AAMS, certificate e sicure, a qualsiasi ora del giorno o della notte, e giocare quanto si vuole senza dover uscire dal proprio salotto: una possibilità impensabile una volta.

 

E questa comodità di rapporto ha risultati efficaci e misurabili: non è un caso che i casinò online nel 2020 abbiano fatto registrare un +46% di crescita rispetto al 2019, mentre quelli tradizionali siano diminuiti.

 

La gente ama il video

I dati sono molto chiari per quello che riguarda il gradimento della comunicazione video (che deve essere eseguita professionalmente): si dice che un’immagine valga più di 1,000 parole, ma il 66% delle persone, per conoscere un prodotto o un servizio, preferisce seguire un video piuttosto che leggere un articolo. Questo è il motivo principale per cui gli annunci video sono un’ottima idea per comunicare il proprio prodotto o brand ai propri clienti, con una strategia interattiva e scalare: prima dei video dimostrativi, per poi creare testimonianze da parte dei clienti o interviste.

Quello che le persone amano di più è la possibilità di commentare, instaurando un rapporto diretto e senza filtri con l’azienda, in cui si dialoga alla pari. E questo rafforza la fiducia e il coinvolgimento, le due leve principali per la client retention moderna.

 

I numeri del video marketing moderno

Il video marketing non è solo una tendenza futura: è una solida realtà. I dati mostrano che gli utenti video digitali potenziali dovrebbero raggiungere i 3,5 miliardi nel 2023: metà della popolazione del pianeta. Già oggi, circa l’85% delle aziende utilizza il video marketing nel proprio marketing mix, e bel il 92% dei professionisti del marketing lo indicano come strumento necessario.

Insomma: se siete un’azienda e non state ancora utilizzando i video, sappiate che probabilmente i vostri concorrenti lo stanno facendo. Quindi, meglio iniziare subito.

 

Condividi:
Copyright © 2022 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.