L’evoluzione della comunicazione a distanza

Come si è evoluta la comunicazione a distanza negli ultimi anni? E quali sono le prospettive per il futuro? Non esiste specie in natura che abbia sviluppato una capacità di dialogo complessa come l’essere umano. Dalla nascita di Internet, la possibilità di parlare con persone lontane è cresciuta enormemente. Con l’arrivo del Covid, poi, la tecnologia delle telecomunicazioni ha fatto enormi balzi in avanti.

Partiamo dall’inizio. Le prime chat sono nate negli anni Ottanta. Presentavano un design semplice. Le faccine erano un tenero insieme di segni di punteggiatura. Non si potevano inviare foto, né file. Le connessioni erano lente e serviva un computer per poter accedere ai vari software.

E oggi? Con l’arrivo dei sistemi di messaggistica istantanea, WhatsApp, Viber, Telegram, si può dialogare in modo pressoché immediato tramite dispositivi mobili. È possibile scambiare foto, video e audio. In ogni momento possiamo dire ai nostri contatti qualunque cosa ci passi per la mente, nonostante le centinaia, talvolta migliaia, di chilometri a separarci.

 

Ma non finisce qui. La comunicazione, lo scambio di informazioni non si esaurisce con le chat. Persino gli svaghi hanno messo piede nel mondo online. Nelle fasi più acute della pandemia, visitare fisicamente musei non era possibile. E allora? Si è pensato di trasferire sul web i tour tra le bellezze artistiche così, per esempio, alcuni tra i maggiori musei anche del nostro paese, hanno deciso di rendere visitabili i loro spazi e le loro opere d’ arte in modalità virtuale: basta uno smartphone, un tablet o un PC per poter apprezzare le meraviglie artistiche comodamente da casa.

Anche l’esperienza del gioco ha trovato sulla rete uno spazio sempre aperto, grazie ai tanti siti di casinò e scommesse i migliori casino online oltre ad offrire un’ampia scelta e assortimento di giochi, offrono soprattutto la possibilità di giocare in sicurezza – fattore essenziale – software stabili e affidabili sia su computer che da mobile e non per ultima in ordine di importanza, la presenza di assistenza clienti.

E che dire degli sport? Sempre più persone scelgono di seguire un corso di fitness su una piattaforma di Internet. Addirittura, anche le consulenze psicologiche possono viaggiare sul filo blu di una connessione Wi-Fi.

 

E il futuro? Cosa ci riservano i prossimi anni? È previsto entro il 2028 l’arrivo di una comunicazione 3D. Potremo vedere amici e parenti in forma di ologramma, consultare grafici in tre dimensioni e tanto altro. Non si tratta di fantascienza. Microsoft ha già presentato un progetto chiamato Mesh che, grazie a speciali lenti, mostrerà file e volti di persone in versione tridimensionale. E l’evoluzione continua ancora.

Condividi:
Copyright © 2021 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.