Presentati i Weekend gastronomici autunnali di Confcommercio. Qualità, tipicità e bellezza per promuovere il territorio

 Sono stati presentati in mattinata, nella sede di Confcommercio Marche Nord, i Weekend gastronomici autunnali, la manifestazione più longeva del nostro territorio nel settore enogastronomico e turistico, tanto da compiere 36 anni. Una iniziativa che ormai da anni sta riscuotendo un grande successo per la qualità della proposta.
69535422_2100006870293026_8595144013667893248_n

La kermesse è in programma dal 21 settembre al primo dicembre, il sabato e la domenica (prenotazione obbligatoria): il calendario è consultabile nel libretto distribuito in vari punti della provincia e scaricabile qui: http://www.ascompesaro.it/images/1/1_WeekEnd_Au_19%20.pdf

69620476_497359707719894_4557285296936321024_n

I Week End Gastronomici hanno contribuito ad accrescere la conoscenza delle bellezze dell’entroterra della provincia di Pesaro e Urbino, favorendo non solo la ricosperta del territorio. Cittadine, paesi e piccoli centri, ognuno caratterizzato dalla propria storia e dalla propria cultura e in grado di offrire esperienze ed emozioni uniche.
Tradizioni enogastronomiche e culturali si incontrano in questa manifestazione che valorizza le realtà locali, attribuendo loro un nuovo ruolo. Non più centri minori, ma veri e propri protagonisti dell’evento, promotori delle capacità dei nostri ristoratori e della qualità dei prodotti locali. I Week End Gastronomici diventano così una vetrina per il nostro territorio e per le sue attività e ne stimolano la crescita. Il ruolo del ristoratore viene messo in primo piano e a lui viene data la possibilità di esprimersi al meglio, stimolando non solo la sua professionalità, ma anche la sua creatività.

69759734_553031738571865_3103778899801145344_n
Da ciò nasce un momento d’incontro, nel quale tradizioni e culture si uniscono per offrire un’esperienza variegata e completa. Le strutture, le metodiche e i comportamenti si mettono a confronto, al fine di preservare la qualità del progetto, ma soprattutto la tutela del cliente. I ristoratori si impegnano a rispettare gli standard qualitativi che da sempre caratterizzano questo evento, garantendo menù chiaramente indicati e prezzi prefissati.

“Nessuna iniziativa – ha evidenziato il direttore Amerigo Varotti – è tanto apprezzata, basti pensare che quest’anno hanno aderito ben 60 ristoranti di 36 località della nostra provincia. Una kermesse che ha l’obiettivo di promuovere la ristorazione con menù di qualità e spessore, che vedono protagonisti prodotti del territorio, vini locali, a prezzi assolutamente calmierati, che vanno da 19 a 22 euro. Un modo per far conoscere i ristoranti e le meravifgliose località che li ospitano, valorizzare le località che fanno parte degli Itinerari della bellezza di Confcommercio, un circuito in costante aumento”. Itinerari che saranno dalle prossime settimane in vetrina in tutta Europa: “Il 30 settembre saremo a Parigi, poi a Colmar, alla fiera di Rimini e a Locarno. Andremo anche a Paestum, alla Borsa del turismo archeologico, per presentare l’Itinerario archeologico delle città sotterranee che, accanto a Pesaro, Fossombrone, Sant’Angelo in Vado e Colli al Metauro, vede l’ingresso di Terre Roveresche e Cagli. A Parigi presenteremo l’Itinerario romantico che comprende Gabicce Mare, Gradara, Fossombrone, Sant’Angelo in Vado e Cagli”.

Varotti si è soffermato anche su altri importanti argomenti: “Per scelte scellerate fatte sul commercio, molto spesso i ristoranti sono le uniche imprese rimaste nei nostri borghi. Alla politica chiediamo più risorse per interventi sugli unici punti di ritrovo e socializzazione rimasti, ma anche per la promozione. Le sagrette varie non servono. Sono necessarie iniziative che durano tutto l’anno o quasi, come i Weekend gastronomici″.

Ha preso la parola anche il presidente Angelo Serra: “Trentasei edizioni, questo significa che questa manifestazione riscuote un grande successo ed è sempre molto attesa. Un bel modo per far riscoprire le ricette della tradizione, sostenendo le imprese della ristorazione”.

Complimenti a Confcommercio sono arrivati da Fausto Caldari, presidente di Riviera Banca, per l’entusiasmo che mette nei progetti e nelle iniziative. Domenico Montillo, presidente dell’ente bilaterale del Turismo, presente insieme al membro del direttivo Fabrizio Bontà, ha evidenziato l’importanza di certe manifestazioni per lo sviluppo turistico.

Mario Di Remigio, presidente provinciale dell’Associazione ristoratori afferente a Confcommercio ha ricordato che sono ben 60 attività economiche che prendono parte ai Weekend gastronomici.

Al termine degustazione di prodotti tipici curata dal ristorante La Palomba di Mondavio, accompagnata dai vini Savelli di Sant’Andrea di Suasa.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.