Smaltimento irregolare di carcasse di autovetture, pesanti sanzioni ai proprietari

Personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino, al termine di attività di controllo del territorio finalizzata al monitoraggio dei siti di stoccaggio dei rifiuti e sull’eventuale presenza di discariche abusive nel territorio urbinate, nel pomeriggio di ieri ha proceduto al sequestro di alcuni veicoli lasciati abbandonati in parte sulla sede stradale e in parte su un terreno coltivato, giacenti da diverso tempo e in avanzato stato di degrado.

L’attività ha permesso di accertare come i veicoli, invece di seguire la regolare procedura relativa alla rottamazione, erano stati abbandonati su tale terreno e in parte smontati.

Ai proprietari dei mezzi, alle cui generalità si è risaliti a seguito della verifica dei telai, sono state contestate pesanti sanzioni amministrative. Gli stessi, inoltre, dovranno farsi carico delle spese inerenti al ripristino dei luoghi e allo smaltimento delle carcasse.

Quella sanzionata costituisce una pratica estremamente pericolosa per l’ambiente soprattutto a causa dei possibili sversamenti di liquidi oleosi sul terreno dai motori e dagli organi meccanici. Per tale motivo la vigente normativa prevede in caso di infrazione pesanti sanzioni amministrative che, a seconda della categoria di appartenenza del veicolo, possono arrivare anche ad un massimo di 5mila euro.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2018 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.