Archiaperitivo alla Memo: una lezione sui materiali di archivio per riscoprire la Fano del dopoguerra

Di tutti gli archivi delle sezioni di partiti fanesi del Novecento, l’unico ad oggi conservato e consultabile è quello del Partito comunista.
La sua custodia e valorizzazione la si deve alla Fondazione XXV Aprile, che ne è proprietaria e vi provvede con la collaborazione di Biblioteca Bobbato, Istituto di storia contemporanea di Pesaro e della piattaforma web Memorie di Marca, presso cui sono liberamente consultabili trecento documenti scansionati messi a disposizione degli utenti.
Venerdì 10 settembre, alle 18,30, nell’ambito delle manifestazioni per il centenario della nascita del Pci, all’interno della quinta edizione del Settembre pedagogico realizzato dalla Mediateca Montanari, il ricercatore Marco Labbate e l’archivista Matteo Sisti dialogheranno attorno ad alcuni documenti recentemente scansionati e visibili su www.memoriedimarca.it, per raccontare il contesto e diversi aneddoti sconosciuti della Fano del dopoguerra.
L’Archiaperitivo, oltre che interessare i curiosi della storia cittadina (ai partecipanti sarà consegnato un opuscolo contenente le copie dei documenti presentati), intende proporre possibili percorsi didattici realizzabili con un fondo di partito che – seppur connotato politicamente – rappresenta una finestra aperta, oltre che sugli altri partiti, sulla realtà cittadina e le sue problematiche. Alla fine dell’incontro sarà offerto un piccolo aperitivo al Patty’s bar.
L’accesso all’incontro è possibile solo con l’esibizione del Green Pass.

Condividi:
Copyright © 2021 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.