Fano aderisce al Grand Tour della Cultura

Il Comune di Fano aderisce anche quest’anno al Grand Tour Cultura, intitolato “Passato Futuro. Musei, archivi e biblioteche da custodi delle tradizioni a centri di sviluppo per il territorio” con la mostra “Il Carnevale di Carta. La città del carnevale tra tradizione e futuro”.
L’esposizione sarà ospitata nella Sala Morganti del Museo del Palazzo Malatestiano dal 9 al 23 febbraio 2020 e aprirà al pubblico domenica 9 febbraio, alle ore 10.30, con una visita accompagnata gratuita alla mostra e al Museo.

Obiettivo della VII edizione del Grand Tour è valorizzare tradizioni e testimonianze storiche attraverso gli istituti culturali del territorio che, nel promuovere la conoscenza del patrimonio in essi conservato, diventano centri di socializzazione e integrazione. Ma è anche quello di proporre nuove modalità di approccio e di lettura delle memorie e della storia comune per approfondire l’identità culturale e, allo stesso tempo, rivolgersi alle generazioni più giovani con nuove sollecitazioni e rivisitazioni.

In quest’ottica la mostra, a cura del Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano, del Sistema Bibliotecario di Fano e dell’Archivio di Stato di Pesaro-Sezione di Fano, in collaborazione con l’Ente Carnevalesca, intende valorizzare il Carnevale di Fano, il più antico d’Italia, che risale al 1347, come attesta il prezioso documento proveniente dalla Sezione dell’Archivio di Stato di Fano che sarà esposto in mostra.

Sarà possibile ammirare una selezione di manoscritti del XVII secolo, libri antichi e alcuni manifesti delle edizioni del Carnevale degli anni Cinquanta.

A ciò si aggiungono scatti fotografici in bianco e nero che hanno immortalato, nel periodo tra il 1928 e il 1952, la festa del Carnevale e i suoi protagonisti principali, i carri allegorici, nella loro evoluzione sempre alla ricerca di nuove idee per stupire il pubblico.

In esposizione anche il modellino del celebre carro “La calunnia è un venticello”, realizzato dal maestro carrista Pierluigi Piccinetti nel 2018, in occasione dei 150 anni dalla morte di Gioachino Rossini.

La mostra, ad ingresso gratuito, osserverà i seguenti orari:

mercoledì: 10-13

sabato e domenica: 10-19

Sarà inoltre possibile partecipare a laboratori gratuiti per famiglie, a cura di Sistema Museo:

 

Sabato 15 febbraio, ore 16.30: Mi celo ma cel’ho!

Visita dinamica ed attività laboratoriale per famiglie

Dalle antiche tradizioni tutte italiane delle maschere provengono antiche maestrie: come si costruiva un tempo la maschera? Ti mostro tutti passaggi fino al prodotto “quasi” ultimato… poi, manca solo il tuo aiuto nella decorazione.

 

Sabato 22 febbraio, ore 16.30: La storia del coriandolo tra profumi e soffi di vento!

Visita dinamica ed attività laboratoriale

Quale affascinante racconto si cela dietro ai coriandoli? Scopriamo, con un laboratorio sensoriale, una storia antica e gustosa!

 

Per informazioni e prenotazione (consigliata) dei laboratori:

 

Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano

0721 887845 – [email protected]

Ingresso da Via Montevecchio

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2020 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.