Fano “città che legge”, al via due nuovi corsi di lettura

Fano città che legge” è il nuovo progetto del Comune di Fano che, con il finanziamento del CEPELL – Centro per il libro e la lettura, è stato avviato a settembre 2019 e si protrarrà fino a settembre 2020.

A beneficiarne e a realizzarlo saranno tutte le scuole di Fano che hanno sottoscritto il “Patto della Lettura” nel 2017 e tanti soggetti che a vario titolo potranno contribuire con azioni concrete a promuovere la lettura in città.

Il progetto è basato sulla convinzione che la lettura possa arricchire i cittadini, che sia portatrice di valori, un prerequisito fondamentale per affrontare ogni sfida nella vita, una fonte di benessere, un trampolino di lancio, il fondamento di qualsiasi successo, un’occasione di impegno civico e civile.

Per questo all’interno del progetto sono stati inseriti due corsi dedicati alla lettura ad alta voce: uno dedicato a rinfoltire il gruppo dei volontari “Nati per Leggere”, programma a cui il Comune di Fano aderisce da 10 anni (2009-2019), l’altro dedicato alla formazione di “mentori della lettura”, dedicato a chi ama leggere e crede nell’importanza della lettura condivisa e ad alta voce non solo rivolta ai più piccoli.

Il corso dedicato a formare i volontari “Nati per Leggere” si terrà il 16 e 17 novembre per un totale di 16 ore di formazione e sarà curato dal CSB – Centro per la Salute del Bambino di Trieste. Docenti del corso saranno Elena Carrano, formatrice accreditata “Nati per leggere”, e Laura Olimpi, pediatra referente regionale del programma. Il corso sarà rivolto a un massimo di 30 partecipanti.

Il ruolo dei volontari “Nati per Leggere” è importante per una comunità: in coordinamento con la biblioteca, veicolano le informazioni sui benefici della lettura in famiglia in età precoce comunicando con i genitori e leggono, dimostrando che bambini di età diverse, anche molto piccoli, sono interessati e predisposti a interagire con i libri.

Il secondo corso che formerà “Mentori della Lettura” si articolerà in 10 lezioni e sarà a cura di Teatro Linguaggi. Gli incontri prenderanno avvio il 7 novembre, tutti i giovedì, dalle 19:00 alle 20:30. Il corso si propone di fornire ai partecipanti un metodo di approccio ed una strumentazione adeguata per poter condurre una lettura espressiva ad alta voce in diversi contesti in modo da organizzare, in coordinamento con la biblioteca, occasioni di lettura in vari contesti.

I corsi sono gratuiti, hanno priorità i residenti a Fano ed è prevista una riserva di 5 posti per le persone bilingui. Si svolgeranno presso la Mediateca Montanari. Per iscriversi occorrerà compilare un form online raggiungibile dal sito del Sistema Bibliotecario di Fano (www.sistemabibliotecariofano.it) in cui si richiede agli interessati di motivare la loro adesione e di quantificare le ore di volontariato che saranno disponibili a svolgere.

CHE COS’È “CITTÀ CHE LEGGE”?

Fano dal 2017 è nell’elenco “Città che legge”.

Essere in questo elenco vuol dire essere riconosciuti come città che si impegna nella promozione della lettura e permette di concorrere a dei bandi esclusivi del CEPELL – Centro per il Libro e la Lettura.

Fano si è aggiudicata nel 2017 il primo bando che ha permesso di realizzare il progetto “Crescere con le parole giuste”, con un finanziamento complessivo di 30.000 euro; nel 2018 si è aggiudicata anche il secondo finanziamento per il progetto “Fano città che legge” di un importo complessivo di 50.000 euro.

Fano ha firmato nel 2017 un Patto della Lettura, documento essenziale per essere Città che legge. Il tavolo del Patto della Lettura, costituito da 25 soggetti, e i progetti ad esso legati sono tutti gestiti e coordinati dalla Mediateca Montanari.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2019 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.