Girotondo, una bellissima fiaba per tutti i bambini

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa bellissima fiaba per tutti i bambini, di Umbertina Sabbatini. Buona lettura!

Fiaba GIROTONDO
di Umbertina Sabbatini

A Merilandia c’e un grande parco circondato da mura con due grandi ingressi ad arco in cui è infisso un cartello dove è scritto a grandi lettere colorate GIROTONDO quanto è bello il MONDO. Una strada bianca corre da un ingresso all’altro con piccoli viottoli tra ampi prati verdi dove vivono alberi secolari i cui rami cresciuti negli anni si sono intrecciati fra loro formando splendidi passaggi tra foglie verdi dove i bambini giocano a nascondersi dietro i tronchi che non riescono ad abbracciare tanto è grande la loro circonferenza. Intorno agli alberi di tante specie grandi prati verdi con aiuole ricche di fiori dai mille colori e viottoli che portano alle fontanelle dalle quali scorre acqua fresca, alle altalene, alle pareti in mattoni dove i bambini imparano ad arrampicarsi, agli scivoli, alle ruote con sedili, ai cavallini in legno, tanti e tanti giochi dove passano molto tempo divertendosi sotto gli occhi vigili delle mamme o dei nonni . Siedono nelle numerose panchine di legno all’ombra dei grandi alberi, passeggiano lungo i vialetti tra i prati e si fermano a guardare la grande fontana al centro del parco dove sei delfini appoggiati ad una grande roccia lasciano scorrere dall’alto rivoli d’acqua che cade sulla bianca Fontana riempiendola. I bambini si bagnano le mani e si divertono a schizzare gli amici che si allontanano ridendo pensando di fare a loro volta qualche scherzo alla prima occasione.

Sulle altalene le bambine si fanno spingere e quelle più coraggiose salgono in alto, sempre più in alto provando il brivido del vuoto, le piccole si reggono forte alle corde timorose mentre le mamme muovono piano l’altalena che ondeggia lentamente.
Il parco risuona di voci gioiose di bambini felici e di canti di uccelli che si posano sulle piccole fontane per poi riprendere il volo. Il giardiniere cura i fiori, li innaffia e toglie le foglie vecchie canticchiando tra le aiuole mentre raccoglie le cose gettate dai bambini che si avvicinano vedendolo perché egli è il loro più grande amico che si prende cura di quel grande parco dove trascorrono le ore più belle.
Ad un tratto si sente un vento che trasporta tanti piccoli palloncini, ognuno dei quali ha una corona e volano veloci da un posto all’altro, si posano ovunque, complottano fra loro e riprendono a volare in cerchio attorno ai bambini che spaventati corrono verso la fontana.
Il giardiniere ha visto i bambini impauriti e nota questa scia anomala che trasporta piccole forme rotonde trasparenti con sopra tanti cornetti. Capisce il pericolo, vuole proteggere i bambini, e corre verso la fontana.
I delfini da sempre amici dei bambini prendono vita e soffiano getti d’acqua così forte da colpire i palloncini che cadono a terra in un lago d’acqua senza più muoversi perché senza vita. I bambini allora si avvicinano ai delfini e per ringraziarli di averli salvati corrono tutto insieme formando un cerchio e cantando con gioia la canzone “Giro giro tondo quanto è bello il mondo”.

CONDIVIDI:
Contenuto Non visibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Copyright © 2020 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.