MArCHESTORIE approda a Cartoceto dal 16 al 18 settembre

Ci fu un tempo nel quale l’olio proveniente dalle terre di Cartoceto più che nobilitare la tavola rischiarava le notti di Venezia. Questo scambio era nato per assicurare a Fano e al suo contado la giusta protezione dalle minacce di Pesaro e Senigallia. È a quei tempi remoti che in questo weekend, dal 16 al 18 settembre, si ispirano le iniziative di “Venezia – Cartoceto, storie di luce, storie di olio”, il progetto nato nell’ambito del festival MArCHESTORIE Racconti & Tradizioni dai borghi in festa promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche, in collaborazione con AMAT e Fondazione Marche Cultura.

 

In epoca malatestiana infatti, Cartoceto e Ripalta, il suo borgo da sempre a maggior trazione olivicola, rifornivano la Serenissima di Venezia di olio utilizzato per illuminare Piazza San Marco e le stanze del Palazzo del Doge. La vicenda, che intreccia storia e leggenda, è alla base de “Il Doge travolto da un insolito destino tra i verdi uliveti di Cartoceto”, divertente spettacolo teatrale che debutterà venerdì 16 alle ore 19.30 a Ripalta, nello spazio adiacente alla Chiesa dei SS Biagio e Cesareo in via Piana per poi replicarsi, stesso posto stessa ora salvo maltempo che farebbe spostare lo spettacolo al Teatro del Trionfo di Cartoceto, nei giorni di sabato 17 e domenica 18.

Con la regia di Filippo Paolasini (foto) degli Asini Bardasci, il coinvolgimento degli attori veneziani Gianmarco Busetto e Marco Duse, nonché il supporto della compagnia di rievocazione storica La Pandolfaccia, lo spettacolo muoverà da una leggenda. Dopo una serata di feste a palazzo, il Doge di Venezia accidentalmente rompe una lampada e fa cadere un po’ di olio su un tozzo di pane. Assaggiatolo, rimane stupefatto e decide, sotto mentite spoglie, di mettersi in viaggio alla scoperta del luogo dal quale nasce questa prelibatezza, Cartoceto. Lo spettacolo tra gag ironiche e immersioni nei linguaggi della contemporaneità, intreccerà la storia con riferimenti leggendari e non mancherà di stupire e divertire.

A corollario dello spettacolo, un ventaglio di eventi collaterali. Per gli amanti delle camminate, una immersione nella natura alla scoperta della “Via dell’acqua” tra antichi mulini e lavatoi storici (domenica ore 9.30) o, ancora, una passeggiata culturale guidata per conoscere luoghi di arte, storia e fede del territorio di Cartoceto (sabato e domenica ore 10). Venerdì mattina poi tre appuntamenti dedicati ai ragazzi delle scuole per esplorare l’olio come fatto storico che lega Venezia a Cartoceto, grazie al contributo della professoressa Giulia Spallacci, come pretesto artistico da cui sviluppare uno spettacolo teatrale, grazie all’incontro con gli attori, come fonte di luce, grazie al laboratorio al Museo del Balì.

Due poi gli appuntamenti nella Sala del Liverani. Sabato 17 alle ore 17.45, la fortunata formula del talk show con aperitivo preparato dalla Pro Loco Cartoceto già collaudata nella passata edizione. La professoressa e storica Giulia Spallacci racconterà “Fano-Venezia, le alleanze commerciali con la Serenissima ai tempi dei Malatesta” mentre domenica 18, sempre alle 17.45, “Profumi d’olio: dal gusto della tavola alle essenze naturali”, un incontro in collaborazione con Confcommercio, per presentare in anteprima il profumo all’olio DOP Cartoceto, ideato dalla Profumeria Taussi e realizzato dall’azienda Cosmesi Italia. Un’occasione per conoscere l’olio e i suoi aromi, prima come eccellenza agroalimentare, grazie alla presenza del Consorzio della DOP Cartoceto, e poi come essenza profumata e inebriante dalle grandi proprietà grazie alla guida di un maitre parfumeur.

Domenica 18, a cura del Registro Storico Benelli, un doppio omaggio: quello alla storica motocicletta con il motoraduno delle 10.15 in Piazza Garibaldi e quello al Soprano Renata Tebaldi a 100 anni dalla sua nascita. La cantante pesarese, si era esibita più volte al Teatro del Trionfo di Cartoceto e per questo, alle ore 11 in Piazza Marconi, verrà a lei dedicato un momento musicale con il Soprano Elizaveta Shuvalova e la pianista Francesca Matacena.

Non mancheranno poi, in tutti i locali aderenti del comune di Cartoceto, occasioni per esplorare il gusto nei due appuntamenti quotidiani, gli aperitivi, un incontro tra Venezia e Cartoceto e le cene tematiche volte ad esaltare le eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche del territorio.
Tutti gli eventi, realizzati anche grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione “Ripalta e i suoi amici” e alla Pro Loco Cartoceto, sono ad ingresso gratuito, con prenotazione del posto sul sito Eventbrite.it.

Info e programma su marchestorie.it e sui social di Cartoceto Turismo oppure telefonando al Punto IAT Cartoceto, 0721898437

Condividi:
Copyright © 2022 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.