Festival MArCHESTORIE, a Pergola ‘La Notte dei fuochi’

Pergola partecipa al Festival MArCHESTORIE promosso dalla Regione Marche con l’evento ‘La Notte dei fuochi’ in programma il 16-17-18 settembre.

In tutte 3 le giornate alle 21.15 al teatro Angel Dal Foco l’evento spettacolo ‘La Notte dei fuochi’: da un’idea di Pippo De Luigi, regia di Elena Tonelli, drammaturgia e costumi di Arianna Gambaccini, con l’intervento di Giovanni Gaggia, musica di Giacomo Rotatori, prologo a cura di Francesca Pataracchi.

Spettacolo in collaborazione con il Liceo Scientifico G. Torelli. Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria: 349.7179469.

Fino a domenica laboratorio teatrale per ragazzi che frequentano Terza, Quarta e Quinta elementare (9-11 anni). Il laboratorio condurrà alla realizzazione di una performance parte integrante dello spettacolo ‘La Notte dei fuochi’.

Incontri laboratorio teatrale: martedì 13 settembre, mercoledì e giovedì dalle 16.30 alle 19; venerdì, sabato e domenica dalle 17 alle 18. Il laboratorio si terrà presso i locali del foyer del teatro. Posti limitati. Laboratorio gratuito a cura di Francesca Pataracchia e Elena Tonelli. Info e iscrizioni: 333.6102736 – 339.6968640.

«”La Notte dei Fuochi” è un progetto che nasce dal desiderio di dare carne ad una storia tanto importante per Filippo De Luigi, scomparso del 2020. Abbiamo pensato di cogliere l’occasione del Festival MarCHESTORIE, promosso dalla Regione, che ringrazio – spiega la sindaca Simona Guidarelli – per farlo e di coinvolgere ragazzi ed artisti locali».

Filippo De Luigi, veneto, poi vissuto a Roma, fu attore per i fratelli Taviani, produttore e regista. Dopo essere approdato sulle colline marchigiane alla fine degli anni 90 per girare la seconda serie della dottoressa Giò di cui era produttore e regista, decise di stabilirsi a Pergola insieme a Catherine Grellet, sua moglie e collega.

Innamorato delle nostre storie, non capiva perché la vicenda di Pergola, prima cittadina dello stato della Chiesa che si ribellò al papato, e delle donne che fecero dono al Re degli Speroni d’oro, non fosse conosciuta da tutti.

Da questo il suo desiderio di portarla in scena.  

L’idea, nata più di 12 anni fa, fu messa in mano ad una giovane promessa teatrale del territorio, Elena Tonelli, che ora, attrice performer, regista, documentarista e insegnante di teatro al liceo Torelli di Pergola, è riuscita a darle vita, con l’aiuto di diversi artisti del territorio: la collega Arianna Gambaccini alla Drammaturgia e Costumi, l’artista Giovanni Gaggia, attraverso la sua nuova opera TESSERE IMPRONTE LIBERE, il maestro fisarmonicista Giacomo Rotatori, l’educatrice Francesca Pataracchia.

TESSERE IMPRONTE LIBERE – GIOVANNI GAGGIA

Il mio lavoro mi porta a compiere continui viaggi, fisici o metaforici. Ho scelto una linea politica, collettiva, gli elementi d’elezione sono il corpo e il filo realizzando progetti per le comunità. Dopo tanti anni di azioni nei luoghi più disparati di Italia, mi trovo con grande piacere e con un senso di enorme timore a lavorare nella mia collettività, quella del comune in cui sono nato ed ho deciso di tornare e restare: Pergola.

Con le donne del mio paese e le rappresentanti di Impronte Femminili, nella piccola piazzetta del quartiere delle Tinte, in un dialogo aperto e circolare,  abbiamo ricamato. Mettendo in luce l’importanza di un gesto collettivo e consapevole, che ha portato alla realizzazione di una nuova bandiera etica composta in tre parti con su scritto: TESSERE IMPRONTE LIBERE.

Condividi:
Copyright © 2022 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.