Udc Fano: ‘Arrivate lettere per espropri Carmine-Gimarra per un progetto superato da tempo’

“Sono ben 95 le lettere dal tono minaccioso inviate ai cittadini dall’amministrazione comunale per gli espropri di proprietà private al Carmine – Gimarra  per la realizzazione di un folle progetto nato dall’accordo targato PD ormai obsoleto e superato dai tempi, visto che era motivato dalla realizzazione dell’Ospedale Marche Nord a Muraglia. Assurda la scelta della tempistica di invio di lettere dal tono minaccioso e perentorio nella settimana del ferragosto, quanto tutte le attività produttive chiudono e la maggior parte degli italiani è in ferie, le attività dei Tribunali sono sospese per tutto il periodo di Agosto, ma dove è finita la concertazione e i TAVOLI del Sindaco Seri? Sono solo un lontano ricordo?

Contro tutti i cittadini la pachidermica amministrazione fanese procede lenta nel suo originario e superato intento, realizzare un strada senza soldi, come da loro stessi ammesso, che non risolve il traffico di attraversamento della città e non risolve i problemi del traffico di Gimarra, insomma nell’ennesimo capolavoro di questa giunta.

Lanciamo un appello: fermatevi, smettete di sperperare i soldi dei cittadini, basta di fare danni che pagheranno i nostri nipoti.
Fra un anno e mezzo si tornerà al voto, nel frattempo non riuscirete ad azionare i lavori e il progetto, la nuova amministrazione siamo certi bloccherà in qualunque stadio si trovi il progetto di distruzione delle colline di Carmine-Gimarra”, scrivono in una nota DAVIDE DELVECCHIO, UDC provinciale e STEFANO POLLEGIONI, UDC Fano.

Condividi:
Copyright © 2022 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.