Fratelli d’Italia e Lega: “Compatti per costruire l’alternativa al peggior governo delle Marche”

«Siamo compatti per costruire, a iniziare dalle politiche sulla scuola, l’alternativa al peggior governo regionale che le Marche abbiano mai avuto». Parole dei segretari provinciali di Fratelli d’Italia Antonio Baldelli e della Lega Lodovico Doglioni che hanno promosso una conferenza a Pergola, in occasione dell’inizio della scuola. «Vengono ad augurare buon anno scolastico ai ragazzi di Pergola e dell’entroterra cui stanno rubando il futuro», ha esordito Baldelli, riferendosi alla visita di lunedì all’istituto comprensivo di Pergola dell’assessore regionale Loretta Bravi. Al fianco di Baldelli anche i consiglieri provinciali Giovanni Dallasta (Lega) e Giacomo Toccaceli (Fratelli d’Italia). «A inaugurare l’anno scolastico, ospite della sindaca Guidarelli e del Pd, è arrivata l’assessore Bravi. Questi amministratori hanno avuto l’impudenza di sfilare al fianco di un esponente della giunta Ceriscioli che nulla ha fatto per le scuole dell’entroterra. Si pensi ad esempio a quanto promesso a Pergola alcune settimane fa da un esponente della loro maggioranza di formare tre classi prime al liceo. Promessa non mantenuta con la conseguente penalizzazione per l’istituto, le famiglie e gli studenti. Guidarelli ha accolto chi ha smantellato l’ospedale, nonostante le promesse di potenziamento, portando la chirurgia dagli oltre 1000 interventi l’anno di media alta complessità a nemmeno 200. Ha accolto chi ha ridotto le strade a mulattiere. La Monterolo Montevecchio è chiusa da oltre un anno. Strade che i nostri studenti devono percorrere in molti casi per raggiungere le scuole». Ha proseguito Doglioni: «Dobbiamo andare a prenderci la Regione per cambiare questo sistema e modo di far politica. La passerella dell’assessore Bravi è scandalosa. Come mai a Pergola? Forse perché dopo tanti anni ora il Pd si vuole impossessare della città grazie a un sindaco che si presta a ogni sua mossa? Ceriscioli e la Bravi vadano a Urbino e Fano a parlare con famiglie e studenti dei due edifici scolastici inagibili. Una vergogna! Grazie al ministro della Lega Bossetti si son messe a disposizione risorse per la verifica della sicurezza delle scuole e si è scoperto che nella nostra provincia, amministrata da sempre dalla sinistra, due complessi scolastici non hanno superato nemmeno le verifiche sismiche. Sarebbero dovuti andare a chiedere scusa a studenti e genitori invece di inutili passerelle politiche!» Sulla stessa lunghezza d’onda Toccaceli: «La passerella denota un’arroganza infinita. Dopo aver ridotto l’entroterra ai minimi termini hanno ancora la faccia tosta di presentarsi». Ha concluso Dallasta: «Nonostante i fondi negli anni disponibili, le amministrazioni di sinistra non hanno mai fatto azioni concrete per compiere verifiche e adottare gli interventi necessari. E ora ci ritroviamo con due scuole chiuse. Monitoreremo questa assurda vicenda».

Condividi:
Copyright © 2019 - Marco Spadola

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.