Consiglio provinciale Pesaro Urbino, il dimissionario Feduzi sostituito da Antonio Sebastianelli

Il Consiglio provinciale, in apertura della seduta odierna, ha provveduto alla sostituzione del consigliere del gruppo “Provincia Casa dei Comuni” Emanuele Feduzi, sindaco di Fermignano (che aveva comunicato con lettera le proprie dimissioni) con Antonio Sebastianelli, sindaco di Terre Roveresche, primo dei non eletti nella tornata 2019-2021. Poichè Feduzi ricopriva anche il ruolo di capogruppo, nella riunione di maggioranza svoltasi dopo il Consiglio è stato individuato come nuovo capogruppo di “Provincia Casa dei Comuni” il consigliere provinciale Alessandro Piccini, sindaco di Cantiano. “Mi dispiace che per motivi professionali Feduzi abbia dovuto dare le dimissioni – ha commentato il presidente della Provincia Giuseppe Paolini –, è stato sempre da supporto e lo ringrazio per l’attività svolta”.

 

ALTRI 2 MILIONI DI EURO ASSEGNATI ALLA PROVINCIA

Tra le novità più importanti portate all’attenzione del Consiglio provinciale c’è stata, come annunciato dal presidente Paolini, “l’assegnazione per il 2021 alla Provincia di Pesaro e Urbino di ulteriori 2 milioni di euro da parte del Governo, grazie alla buona gestione dei fondi Covid ricevuti nel 2020. Il Decreto sostegni, che ha incrementato lo stanziamento a favore delle Province, ha tenuto infatti conto da un lato delle minori entrate a causa dell’emergenza Coronavirus, dall’altro di come sono state utilizzate le risorse ricevute e di questo ringrazio il direttore generale Marco Domenicucci e la responsabile del Bilancio Patrizia Omiccioli per il prezioso lavoro svolto”. Un ringraziamento ad entrambi “per il lavoro che ha consentito di portare a casa questo risultato” è stato rivolto anche dal consigliere provinciale Enrico Nicolelli. Come dettagliato da Patrizia Omiccioli nell’illustrare l’assestamento di bilancio 2021-2023, i 2 milioni di euro verranno utilizzati per compensare la riduzione di entrate per RcAuto (500mila euro), per edilizia scolastica (736 mila euro per manutenzione ordinaria, adeguamento spazi, spese di gestione istituti, spese di noleggio, ecc), per la rete viaria provinciale (430mila euro), per l’innovazione tecnologica e informatica ed altro ancora (400mila). Al riguardo il direttore generale Marco Domenicucci ha ricordato come l’esperienza della Provincia a supporto dei Comuni sia stata riconosciuta come “best practice”, tanto da essere nominata capofila nel settore Innovazione del progetto “Province&Comuni” dell’Upi. “Per mantenere standard di qualità elevati – ha aggiunto il direttore generale – è però necessario fare investimenti, potenziando i servizi sia a favore degli utenti, con l’acquisto di software per permettere ai cittadini di accedere a pratiche e svolgere operazioni dal computer senza dover raggiungere la Provincia, sia a servizio dei Comuni, con collegamenti più rapidi e utilizzo di cloud strutturati a livello nazionale. Verrà anche migliorata la funzionalità della sala W.Pierangeli, che presenta strumentazioni ormai obsolete, con sostituzione attrezzature e maggiore digitalizzazione”.

Tra le voci presenti nell’assestamento di bilancio, anche un trasferimento di 410mila euro da parte della società Valore Immobiliare in seguito alla vendita di due immobili, somma che verrà destinata in gran parte al pronto intervento su strade ed edifici provinciali. Ci sono poi fondi per spese di investimento assegnati alla Provincia dalla Regione Marche per la strada provinciale 423 “Urbinate”, vale a dire il tratto che va dalla rotatoria dell’Obi a Pesaro fino alla rotatoria del Cimitero di guerra inglese a Montecchio di Vallefoglia (350mila euro per il 2021) e per la strada provinciale “Sorbolongo” nel Comune di Sant’Ippolito (200mila euro per il 2022). L’assestamento di bilancio 2021-2023 è stato approvato con il voto contrario del consigliere di “Cambiamo Pagina” Giacomo Toccaceli (assenti gli altri consiglieri del gruppo).

 

APPROVATO IL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE

Approvato dal Consiglio provinciale (contrario Giacomo Toccaceli del gruppo “Cambiamo Pagina”) anche il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2022/2024, principale documento strategico e operativo, che contiene al suo interno anche il programma delle opere pubbliche, il piano delle alienazioni ed il programma legato al fabbisogno del personale, oltre ad altri documenti.

 

ACQUISTO AZIONI ASPES

Il Consiglio provinciale ha poi deliberato l’acquisto di 2.000 azioni Aspes (per un valore complessivo di duemila euro) dal Comune di Montelabbate. “Ciò consentirà alla Provincia – ha spiegato il direttore generale Marco Domenicucci – di diventare socio Aspes, con possibilità di rivolgersi direttamente alla società per svolgere alcuni servizi di competenza dell’amministrazione provinciale, come ad esempio il controllo caldaie nei piccoli comuni, quando ciò risultasse conveniente rispetto ad altre soluzioni”. Astenuto Toccaceli.

NOMINATO PRESIDENTE DELL’ORGANO DI REVISIONE

Alla presenza del segretario generale della Provincia Michele Cancellieri, il Consiglio provinciale ha poi scelto, con votazione a scrutinio segreto, il presidente dell’Organo di Revisione economico – finanziaria per il triennio 2021-2024 tra le 9 candidature pervenute, aventi tutte i requisiti di legge. Il nominativo che ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti è stato quello di Fabio Mora, che sarà dunque Presidente dell’Organo di revisione, affiancato dai due componenti estratti a sorteggio, per legge, dalla Prefettura di Pesaro e Urbino, che risultano essere Alessandro Mezzanotte e Carlo Volpe.                                                         

Condividi:
Copyright © 2021 - Aurora Sammartano

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.