Juventus stellare: Allegri si prende la qualificazione Champions

I bianconeri staccano il pass per gli ottavi di finale vincendo e convincendo in una meravigliosa notte europea a Torino che ha regalato la certezza del passaggio agli ottavi di finale. Una serata magica che ha perlomeno temporaneamente calmato gli animi delusi dell’ambiente, frustrato da un inizio di campionato non all’altezza.

 

Lo Zenit non è certo una delle big del calcio europeo, ma visti gli ultimi risultati c’era bisogno di una reazione da parte dei bianconeri e una reazione c’è stata: la squadra ha vinto con una prestazione convincente e propositiva. Dopo essersi portata in vantaggio grazie a un gol di Dybala, la Vecchia Signora è stata raggiunta da un autogol di Bonucci, parecchio sfortunato per la verità: una deviazione su cross terminata con una carambola alle spalle dell’incolpevole Szczesny. A differenza delle ultime partite, però, la squadra ha reagito e il secondo tempo è stato uno spettacolo, con le consuete folate di Chiesa (probabilmente la migliore ala del campionato, confermatosi anche in Champions) e la qualità del solito Dybala, 6 gol e 4 assist in stagione. Russi annichiliti e senza più obiettivi, visto che per loro al 99% sarà terzo posto ed Europa League.

 

La Juventus ha dimostrato una volta di più che i giocatori in campo non valgono il nono posto in classifica e che un cammino soddisfacente sia in campionato sia in Coppa è ancora possibile. Non tutti infatti possono schierare almeno un fuoriclasse per reparto: De Ligt, Chiesa, Dybala, e comprimari quali McKennie o Bernardeschi che nelle giuste condizioni possono dare il loro contributo. È anche per questo che i pronostici sulla Champions di Sportytrader annoverano la Vecchia Signora tra le favorite per il titolo finale, dietro solo alle big Manchester City, Bayern e PSG.

 

Il percorso della Juventus fino ad ora in Europa, con una qualificazione già conquistata, dovrà essere legittimato con il primo posto del gruppo, al fine di ottenere un sorteggio più favorevole negli ottavi di finale. Tra venti giorni la Juventus sbarcherà a Londra con due risultati su tre nella supersfida contro il Chelsea: se non perderà il primo posto sarà automatico. Prima, però, due incontri per nulla semplici contro Fiorentina e Lazio che diranno molto sul prosieguo del campionato.

 

Per il resto nella serata di Champions i pronostici della vigilia sono stati quasi tutti rispettati. Il Bayern ha dilagato contro il Benfica e Lewandowski, tripletta, assist e macchia del rigore sbagliato, si candida al Pallone d’Oro sfuggitogli lo scorso anno solamente perché il premio è stato annullato. Il Barcellona ha vinto senza brillare a Kiev, e sempre nel girone della Juve, il Chelsea ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo avendo la meglio del Malmö. È stata ancora una volta la serata di Cristiano Ronaldo, che trova sempre il modo di far parlare di sé, il più delle volte sul campo. Il suo tiro al volo all’ultimo minuto è valso il pareggio del Manchester United a Bergamo e il primo posto nel girone. Quindici gol in stagione, ha segnato in tutti e quattro gli incontri di Champions e per ben tre volte ha deciso l’incontro nei minuti di recupero. Una sentenza, mentre nello stesso girone il Villarreal non ha deluso le aspettative contro lo Young Boys.

Condividi:
Copyright © 2021 - Oltrefano.it Redazione

Licenza Creative Commons

Lascia un Commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.